Consiglio comunale a Capistrello, scontro sulla sicurezza delle scuole



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Si è svolto il Consiglio comunale a Capistrello, come richiesto dai Consiglieri comunali della minoranza, per discutere della sicurezza degli edifici scolastici. Come per tutti i comuni del territorio, anche nel centro rovetano, da settimane, si rincorrono voci e preoccupazioni.

“Abbiamo chiesto un Consiglio dedicato a questo tema perché riteniamo doveroso siano forniti dati certi alle famiglie degli alunni e a tutti gli operatori della scuola sullo stato di sicurezza degli edifici – dichiarano i Consiglieri di opposizione – purtroppo non abbiamo ottenuto chiarezza dal Sindaco. Abbiamo chiesto ancora una volta di fornire e pubblicare tutte le certificazioni di idoneità, agibilità, vulnerabilità e sicurezza dei vari edifici, ma il Sindaco continua a girare intorno all’argomento, dichiarando che lui è sereno e convinto di quello che sta facendo, non capendo che la sicurezza deve essere garantita alle famiglie e non a sé stesso”.

La discussione sul punto è durata a lungo e alla presenza di numerosi genitori, ovviamente, interessati al tema. “Abbiamo chiesto di dibattere nella sede comunale perché siamo convinti che su questo tema non va fatto allarmismo – continuano i Consiglieri di opposizione – se avessimo voluto fare demagogia sul tema avremmo usato altri metodi. Ma questa nostra responsabilità purtroppo non è stata ripagata visti i continui attacchi del Sindaco e le continue accuse di sciacallaggio: è sciacallaggio chiedere di fornire gli atti a famiglie, docenti e operatori? È sciacallaggio portare nelle sedi opportune una discussione sulla sicurezza dei nostri ragazzi?

Il dibattito ha chiarito che il Sindaco Ciciotti ha autorizzato la riapertura della scuole senza avere in mano verifiche di vulnerabilità simica per tutti gli edifici e senza realizzare gli urgenti interventi di adeguamento previsti da una relazione tecnica del Responsabile dell’Ufficio tecnico, in particolare per la scuola media. Le famiglie degli alunni e l’intera comunità vogliono sapere perché sono in corso i lavori del palazzo municipale ma non si è trovato il tempo e i soldi per mettere in sicurezza i nostri giovani: il Sindaco spieghi questo al paese, altrimenti sarà chiaro chi davvero sta facendo sciacallaggio su una vicenda tanto seria e delicata”




Lascia un commento