mercoledì, 3 , Marzo

Emergenza sanitaria, Di Natale: “Le misure adottate non sono servite a molto. Soprattutto se nel frattempo è stato concesso di frequentarsi nelle proprie abitazioni...

Aielli – Una riflessione del Sindaco di Aielli Enzo Di Natale sull’attuale situazione dell’emergenza sanitaria ed in particolare sulla chiusura delle scuole, dei luoghi...

Prima pagina

Confiscate sei imprese al clan Fasciani

Capistrello – Confiscate in via definitiva 6 imprese ai Fasciani per la gestione di uno stabilimento balneare a Ostia. I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito la confisca, disposta dalla Corte di Appello capitolina, per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro. Il provvedimento, divenuto definitivo per effetto di pronunce della Corte di Cassazione, rappresenta la conclusione dell’operazione “Tramonto”.

Nel marzo 2014 le Fiamme Gialle avevano proceduto all’arresto di 16 persone, tra cui il boss Carmine Fasciani per intestazione fittizia di beni, aggravata dal metodo mafioso, e al sequestro di varie società. Per questi fatti Fasciani è stato condannato a 8 anni e 6 mesi di reclusione.

Le indagini avevano accertato come il clan si fosse insinuato e radicato nell’economia legale attraverso prestanome in aziende della ristorazione, della gestione di stabilimenti balneari e delle discoteche. Un sistema architettato per conservare i patrimoni illegali accumulati con lo spaccio di droga, estorsioni e usura.

La sentenza in corso di esecuzione comporta la definitiva acquisizione da parte dello Stato delle 6 imprese all’epoca costituite. Lo stabilimento, oggi denominato “Village”, è aperto sotto il controllo di amministratori giudiziari.

Ultim'ora