lunedì, 12 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Conferenza FIM-CISL su LFoundry, “teniamo alta l’attenzione, 83 milioni di monte salario per un’azienda che tiene l’economia di questo territorio”

Avezzano – Si è svolta questa mattina, presso la sede della Comunità Montana Marsica 1, una conferenza organizzata dalla FIM-CISL per informare la cittadinanza sullo stato attuale della LFoundry.

Alla conferenza hanno preso parte il segretario territoriale del sindacato, Antonello Tangredi, il segretario provinciale Paolo Sangermano, Augusto Bisegna, componente della FIM-CISL nazionale, e le rappresentanze sindacali dello stabilimento, Luca Centi Pizzutilli e Alessandro Maurizi.

Il sindacato ha sottolineato quanto in questo momento è importante che l’attenzione sullo stabilimento sia alta.
Il segretario Sangermano ha infatti dichiarato: “ Stiamo parlando del più grande stabilimento produttivo della Provincia de L’Aquila. Stiamo parlando di circa 2 mila famiglie interessate dall’attività della Wu-Xi, ex LFoundry. Stiamo parlando del 30% del PIL di questo territorio e del 10 % del PIL regionale”

Augusto Bisegna ha aggiunto: “è un’azienda molto importante che ha un fatturato di 180 milioni e che costituisce 83 milioni di monte salario. Ciò significa che è un’azienda che tiene l’economia di questo territorio”. Alla luce, quindi, dell’importanza di mantenere alta l’attenzione sulle vicende dello stabilimento, il sindacato ha auspicato che ogni attore faccia la sua parte, compresa la politica.

A questo punto, le rappresentanze sindacali hanno riepilogato lo stato attuale dello stabilimento, parlando del contratto di solidarietà, di interinali, di problematiche legate alle start-up come la Wu-Xi e di altri aspetti che ruotano intorno ad esso. In seguito, il sindacato ha criticato l’azienda per non aver loro concesso nessuna informazione rispetto a quello che dovrà dire a dicembre al Ministero

“Questa cosa è inaccettabile perché crediamo che i lavoratori debbano essere informati su quanto sta succedendo. Non possono essere gli ultimi a conoscere cosa sta per cadergli addosso” ha dichiarato, infatti, Alessandro Maurizi. Al termine della conferenza, è stato dato spazio ai presenti di intervenire.

Fotoservizio di Manuel Conti

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO