Condizioni di forte maltempo in arrivo sulla Marsica



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Evoluzione meteo - 21-25 Marzo 2016Meteo Marsica

Nel corso di questa settimana, il nostro territorio marsicano sarà dominato da un tempo spiccatamente variabile: nelle giornate di lunedì e di martedì, dai settori occidentali non sarà esente una nuvolosità variabile a tratti associata a deboli e sporadiche precipitazioni a prevalente carattere piovoso.
I polverosi e miti venti di Scirocco e di Libeccio, gireranno in Maestrale e successivamente in freddo Grecale, merito un intenso vortice depressionario di matrice nord-atlantica che, raggiungendo il nostro stivale da ovest, darà luogo a un’intensa fase di maltempo sulle regioni centrali e meridionali tirreniche e soprattutto sui settori adriatici. Anche sul nostro territorio marsicano, entro la giornata di mercoledì, il guasto delle condizioni meteorologiche sarà rappresentato da nuvole e rovesci di pioggia, a tratti temporaleschi e localmente di forte intensità.
Tra giovedì e venerdì, l’allontanamento del vortice di bassa pressione verso sud-est, determinerà un aumento dei freddi venti di Grecale e di Tramontana, i quali, pur spazzando via parte delle nubi nembostrati e cumuliformi, proporranno ancora qualche rovescio nevoso fino a quote medio-basse, in un contesto variabile.
Entro la serata di mercoledì, la neve marzolina imbiancherà copiosamente le nostre mete montane poste al di sopra dei 1000 m, quali ad esempio la località sciistica di Ovindoli. I venti di Grecale potrebbero essere composti da raffiche particolarmente intense e farci percepire temperature tipicamente invernali (Wind Chill).
Nelle giornate di sabato e nella Santa Pasqua, le condizioni meteorologiche saranno molto variabili: alternanza tra nuvole e ampi spazi di sereno.

Evoluzione del tempo
Nel corso di questa settimana, dovremo avere a che fare con un brusco peggioramento delle condizioni meteorologiche, merito la traslazione verso est di un vortice depressionario munito d’aria fresca e instabile di matrice nord-atlantica.
L’area di bassa pressione incontrerà i venti di Scirocco richiamati dalla sua rotazione antioraria e, approfondendosi in prossimità del Golfo di Gaeta entro la giornata di mercoledì, darà luogo a un incisivo cambio di rotta su tutta la Marsica e il resto delle regioni centrali e meridionali. Le nuvole cumuliformi immerse nei grigi nembostrati e dai cumulonembi, accompagneranno rovesci di pioggia, a tratti anche a carattere temporalesco, dai settori sud-occidentali in estensione a tutto il resto del nostro territorio marsicano.
Intanto, nelle giornate di lunedì e di martedì, una nuvolosità variabile interesserà soprattutto i nostri settori tirrenici, lambendo il nostro territorio marsicano, ove le condizioni meteorologiche risulteranno ventilate e variabili, attraverso un’alternanza tra nuvole associate a deboli piogge e sprazzi di Sole.
Nella notte tra martedì e mercoledì, invece, si concretizzerà un intenso guasto del tempo caratterizzato da rovesci o temporali che, nella stessa giornata di mercoledì, potrebbero presentare localmente forte intensità, spostandosi verso est e dominando anche i settori orientali. Nella giornata di giovedì, le condizioni meteorologiche risulteranno particolarmente instabili, non saranno esenti rovesci alternati a schiarite.
Le precipitazioni potranno presentare a carattere nevoso fino a quote medio-basse, merito le fredde correnti di Grecale, dunque provenienti da nord-est, proprio perché, spostandosi verso est, l’area depressionaria approfitterà di una massa d’aria fredda di origine artica, la quale scivolerà lungo i bordi orientali di un Anticiclone delle Azzorre proiettato sull’Oceano Atlantico settentrionale, cosicché la parte più attenuata dell’aria fredda verrà risucchiata dal vortice depressionario, provocando un brusco e temporaneo abbassamento delle temperature sulla Marsica.
La Tramontana cadrà nei giorni a venire, facendo sì che le temperature si addolciscano e le condizioni meteorologiche migliorino in prossimità del Lunedì dell’Angelo, nonostante un po’ di variabilità/instabilità nelle giornate di sabato e di domenica, ossia nella Santa Pasqua.


Lascia un commento