Coloriamo il nostro futuro



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Opi – L’alto Sangro in provincia di L’Aquila, nei giorni dal 23 al 27 maggio 2016, si è colorato di futuro, nell’ospitare il XVI Convegno dei Minisindaci dei Parchi d’Italia, all’interno del progetto: “COLORIAMO IL NOSTRO FUTURO”.

L’Istituto “BENETTO CROCE” di Pescasseroli e Barrea, in armonia con i cinque Comuni, tutti ricompresi nel territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: Barrea, Civitella Alfedena, Opi, Pescasseroli e Villetta Barrea hanno ospitato i trecentocinquanta convenuti, tra alunni delle scuole medie, accompagnati dagli insegnanti e dai Sindaci provenienti da altri Parchi ed Aree protette della nostra ITALIA.

Gli ospiti provenienti dai parchi e dalle aree protette, come detto innanzi, sono stati accolti dagli alunni dell’Istituto Comprensivo “Benedetto Croce”, dai responsabili dell’Istituto e dai Sindaci dei comuni.

La cerimonia ufficiale si è tenuta nella capitale del Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise, nella mattinata del 24 maggio alla presenza delle autorità locali.

Era presente il Dirigente scolastico (Preside) dell’Istituto Croce, prof. Francesco Gizzi, oltre naturalmente agli altri insegnati e ai Sindaci (Quelli veri) dei Comuni innanzi citati e i due Minisindaci dei Comuni del Parco d’Abruzzo.

L’organizzazione a cura dell’Istituto Croce è stata coordinata dalla Prof. Maria Grazia Boccia e da altri insegnanti dell’Istituto.

Facciamo la cronaca delle giornate, secondo quanto previsto da programma.

Il 23 maggio giorno di arrivo, sistemazione in albergo, nel pomeriggio, visita al centro storico di Pescasseroli e in serata, presso l’abbazia San Pietro e Paolo, concerto del coro “X SINFONIA”.

Il giorno seguente, in mattinata, cerimonia ufficiale in piazza Sant’Antonio, sede del Municipio e trasferimento alla Abbazia San Pietro e Paolo dove gli ospiti sono stati accolti dal” CORO VOCI BIANCHE” dell’Istituto ospitante.

Nel pomeriggio partenza per la Val Fondillo, la perla verde del Parco, ed in serata visita nel centro storico di Opi, cena e musica per giovani in piazza e concerto del “CORO ALPINI ALTO SANGRO” nella Chiesa S. M. Assunta.

Il giorno 25 maggio partenza Villetta Barrea, visita nel centro storico e nel arrivo a Barrea, visita nel centro storico, tra i più belli della zona e in serata, concerto del gruppo” I SONATOUR”poi ritorno in albergo.

Il giorno seguente visita alla Camosciara, le Dolomiti d’Abruzzo e tutti al Centro Culturale” Orsa Maggiore” di Civitella Alfedena per il convegno.

Elezione del Minisindaco tra tutti i Comuni partecipanti, premiazione dei vincitori del concorso RecuperiAMO il territorio e consegna della borsa di studio, dedicata alla memoria di CARMEN ROMANO, giovane studentessa deceduta a L’Aquila durante il terremoto del 6 aprile 2009.

Questo è quanto hanno fatto i giovani Minisindaci, mentre invece i Dirigenti scolastici, riuniti in altro locale, hanno affrontato argomenti relativi alla gestione delle scuole; mentre i Sindaci (Quelli veri) si sono confrontati con i Sindaci del Parco ospitante e con il Presidente del Parco  ANTONIO CARRARA e il Presidente della Comunità del Parco ANTONIO DI SANTO.

Ad aprire i lavori il Sindaco di Civitella Alfedena, che saluta gli ospiti, ringraziandoli per la loro partecipazione all’incontro dicendo che i Parchi sono una risorsa, sono una grande ricchezza, aggiungendo che conservazione e sviluppo vanno di pari passo, il Parco, con la sua economia, dice, è stato il volano del territorio, ed accenna allo spopolamento, delle zone interne d’Abruzzo.

Il Sindaco di Pescasseroli, si sofferma a parlare della scuola dicendo:” la nostra scuola non si tocca” ed accenna allo spopolamento del suo paese con 1850 case chiuse per 2600 posti letto almeno e condivide l’esperienza che stanno facendo i ragazzi, nel nostro territorio.

Il Presidente della Comunità del Parco sostiene che occorre avere capacità per tenere unito il territorio, anche perché a suo dire il tessuto privato, è difforme tra zona e zona, continua dicendo che occorre dare sviluppo, anche in presenza di vincoli.

Cosa molto rilevante ed emozionante, della giornata, è stata la telefonata in diretta del Presidente del Parco dei Nebrodi, ANTOCCI, che negli ultimi tempi è stato fatto oggetto dalla mafia, ed ora è sotto protezione, il quale ringrazia tutti per la solidarietà manifestata dalla montagne d’Abruzzo che sfocia in un lungo applauso, da parte dei Sindaci e pubblico presente in sala.

La delegata del Comune di Villetta Barrea si sofferma a parlare dei vincoli e dice che i vincoli servono a migliorare il rapporto tra l’Ente e le Popolazioni e servono a migliorare anche i ragazzi di” COLORIAMO”.

Il Sindaco di Opi ha accennato alla chiusura delle scuola elementare che l’anno prossimo vedrà i pochi alunni ad andare nella vicina Pescasseroli.

Assente il rappresentante del Comune di Barrea.

E’ stata poi la volta di tutti i Sindaci e loro delegati venuti dai paesi ricompresi nei Parchi.

I tanti sindaci e loro delegati si sono espressi dicendo che i problemi sono gli stessi: dallo spopolamento, alle difficoltà finanziarie, dal personale alla tenuta dei servizi al cittadino e poi la mafia.

Queste le priorità da risolvere, poi si può parlare di turismo, di cultura, di turismo scolastico, per far questo occorre prevedere dei contributi per gli alunni che vogliono visitare i nostri paesi e i nostri Parchi, creare un circuito scolastico, dalla ALPI alla SICILIA, perché l’ITALIA E’ UNA.

Conclude il Presidente del Parco ringraziando i presenti di essere venuti a conoscere la nostra zona, i nostri paesi, le nostre scuole, il nostro Parco, le nostre genti.



Marianetti MED

VOUCHER REGALO DI MEDICINA ESTETICA: IL NATALE DI MARIANETTIMED

L’angolo del Beauty – Bellezza VOUCHER REGALO DI MEDICINA ESTETICA: IL NATALE DI MARIANETTIMED I soliti vestiti? Anche no, grazie. Quest’anno regala (o regalati) bellezza con i gift voucher di Medicina estetica. Quest’anno invece dei soliti regali, metti sotto l’albero una pelle più bella, giovane e luminosa grazie ai “buoni regalo” di MarianettiMED, la clinica

Lascia un commento