Collarmele saluta il maresciallo Marchese, comandante della stazione per 15 anni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Collarmele. La comunità di Collarmele saluta il maresciallo capo Marco Marchese, per quindici anni comandante della stazione dei carabinieri.

Marchese tra qualche giorno prenderà servizio al nucleo comando della compagnia carabinieri di Tagliacozzo. Prima di Collarmele ha prestato servizio a Luco, Celano e poi Ovindoli.

Questa mattina il maresciallo è stato salutato con una cerimonia ufficiale nella sala consiliare del Comune. A fare gli onori di casa il sindaco Tonino Mostacci e tutta l’amministrazione comunale. Presente anche il comandante della compagnia di Avezzano, il capitano Enrico Valeri.

“Ringraziamo il maresciallo per tutto quello che ha fatto in questi anni per la nostra comunità”, ha detto il sindaco, “si è sempre distinto per la grande disponibilità che ha avuto per i cittadini. Ha svolto un lavoro encomiabile nei giorni subito dopo il terremoto del 2009 e poi nella grande nevicata del 2012. E’ importante”, ha continuato il primo cittadino Mostacci, “per chi vive in piccoli centri più isolati rispetto ad altri, che si senta protetto dalla presenza delle istituzioni e dello Stato. E L’Arma dei carabinieri è proprio questo, è lo Stato che fa sentire la sua presenza e la sua protezione grazie alle caserme dislocate sul territorio”.

Il comandante è stato omaggiato di una pergamena con su scritti i ringraziamenti per il lavoro svolto e un piatto dipinto artigianalmente con lo stemma del Comune.

Marchese è stato salutato anche da un nutrito gruppo di cittadini in occasione di una cena che si è svolta qualche giorno fa nel centro anziani di Collarmele, a cui erano presenti un centinaio di persone tra cui molti colleghi.

Lunedì entrerà in servizio a Collarmele, l’attuale vice comandante della stazione di Rocca di Mezzo, il maresciallo ordinario Antonia Di Genova, originaria di San Benedetto dei Marsi.

 

 

 

 




Lascia un commento