Clandestinità a Celano, Rosa (Ncs): “Contro spaccio e furti vanno controllate le case e i contratti di affitto”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. A seguito dell’operazione di polizia eseguita a Celano che ha portato agli arresti di alcuni uomini di origine marocchina, due dei quali accusati di aver portato nella Marsica oltre mezzo chilo di cocaina che era stata nascosta in un ristorante di Torino, interviene l’avvocato Andrea Rosa, coordinatore del gruppo Noi con Salvini cittadino.

“Il coordinamento cittadino di Noi con Salvini Celano esprime il proprio compiacimento, per le operazioni di Polizia avvenute nei giorni scorsi a Celano, che hanno assicurato alla giustizia spacciatori di nazionalità Marocchina”, commenta Rosa, “è ormai evidente che organizzazioni malavitose si siano radicate a Celano e nella Marsica attraverso soggetti che vivono clandestinamente nel nostro paese. Apprezziamo anche l’intervento del sindaco Santilli sulle problematiche della sicurezza e del consumo della droga nella nostra società. A tal proposito, torniamo a sollecitare l’intervento delle competenti istituzioni. Facciamo notare che il gruppo Ncs Celano già aveva segnalato la questione con un comunicato dell’otto dicembre del 2015, che preveda un’intensificazione dei controlli sui permessi di soggiorno e sui contratti di affitto relativi alla popolazione extracomunitaria, tali da contrastare la clandestinità e dare maggiore sicurezza ai nostri quartieri anche contro i furti”.

“Misure queste da abbinare ad una valida politica sociale”, conclude l’avvocato, “in modo da arginare efficacemente il fenomeno legato allo spaccio e al consumo di droga, onde scongiurare una stagione invernale di atti criminosi e così tutelare la cittadinanza e i turisti che frequentano la nostra amata città”.

[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=”174285″][/vc_column][/vc_row]




Lascia un commento