Centro estivo, dal comune di Avezzano un aiuto ai bambini diversamente abili



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano –  Il Comune di Avezzano tende la mano alle famiglie dei bambini diversamente abili che non hanno trovato posto nel Centro estivo per l’esaurimento dei posti disponibili. Viste le domande, che hanno superato di molto le disponibilità, la gestione del Commissario prefettizio, dott. Mauro Passerotti-appena insediatosi-,
con la collaborazione della dirigente del Settore sociale M.Laura Ottavi, si è subito attivata e ha trovato
una rapida soluzione.

Quei bambini non rientrati in posizione utile nella graduatoria , potranno accedere al giardino estivo organizzato dalla scuola Collodi-Marini, anche grazie alla sensibilità del Dirigente Pier Giorgio Basile, con il quale il Commissario prefettizio, sottoscriverà in questi giorni un protocollo d’intesa. Uno dei primi impegni del Commissario Passerotti è stato quello di individuare le risorse nel bilancio per le spese necessarie all’attuazione del protocollo.

Dichiara il dott. Passerotti “L’Amministrazione civica deve essere sempre attenta alle questioni sociali, in particolare verso le famiglie fragili, soprattutto quando c’è la presenza di minori. Infatti, secondo l’articolo 3 della nostra
Costituzione è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che
limitano la libertà e l’eguaglianza e impediscono il pieno sviluppo della persona umana. Abbiamo
individuato un percorso fattibile, grazie alla collaborazione tra il Comune e l’Istituzione scolastica , che
consente anche a questi bambini di partecipare al centro estivo “.