Celano, Forza Italia e il sostegno al sindaco. Adelio Di Loreto chiarisce e fa il punto sull’attività del partito



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. Forza Italia Celano, alla luce di quanto apparso nei giorni scorsi negli organi di stampa circa il sostegno di Forza Italia al sindaco di Celano, precisa:

“Forza Italia non è un taxi che si usa a proprio piacimento (Berlusconi dixit), tantomeno è un megafono utilizzato per diffondere pensieri personali”, con queste parole il Circolo di Forza Italia di Celano rimanda al mittente quanto apparso sugli organi di stampa.

Chi vuole parlare a nome e per conto di FORZA ITALIA deve partecipare alla vita di partito e trovare l’interlocuzione all’interno di esso, condividendone l’azione politica e le iniziative, democraticamente e con il confronto; altrimenti le dichiarazioni che vengono esternate a mezzo stampa sono da considerarsi a titolo personale o, se si vuole, a titolo di “tesserato di forza Italia”. Al riguardo, si coglie l’occasione per ricordare che la tessera non è come un diamante che è per sempre, ma va rinnovata anno per anno.

Per fare ulteriore e definitiva chiarezza, ormai è da un anno che sono stati sciolti i 2 Circoli di Forza Italia, contrapposti in due distinti schieramenti. Sta di fatto che a Celano è attivo un solo partito di Forza Italia, riconosciuto e legittimato dal Coordinamento Provinciale e da quello Regionale che hanno indicato nella persona del dott. Adelio Di Loreto il ruolo di Coordinatore di Fora Italia. Pertanto, chi esterna propri pensieri a nome del partito, senza previa consultazione con esso e come vuole la più elementare regola di appartenenza ad un’associazione partitica, lo fa a titolo personale. Fatta questa giusta e doverosa considerazione, vogliamo comunicare i temi trattati nella riunione che si è tenuta il 26 aprile scorso.

Forza Italia Celano si è riunita il 26 aprile ed ha visto la partecipazione anche dei consiglieri di opposizione Del Corvo e Piperni (Celano Solidale). Nel corso del proficuo incontro, durante il quale è stata fatta un’attenta analisi sull’operato dell’attuale amministrazione comunale, i due consiglieri di Celano Solidale hanno dato la loro disponibilità a formare un gruppo forzista all’interno del Consiglio comunale. Il partito li ha ringraziati per la loro attività.

Nella riunione si è manifestato l’annoso problema nel reperire documenti, atti e delibere per poter esercitare al meglio l’arduo compito di opposizione. Quando la realtà supera la fantasia: è più facile reperire tracce di documenti su facebook …che all’Albo Pretorio comunale! Qualche nostro tesserato, proprio da un post su fb, ha notato un bel progetto riguardante la realizzazione di un parco gioco. Una iniziativa che condividiamo e ci complimentiamo, per essa, con l’amministrazione. Non si capisce, però, dove dovrebbe sorgere. Ci permettiamo di suggerire un territorio comunale che può far bene alla causa. Il terreno si trova adiacente la Tiburtina lato interno, di fronte al parco commerciale ‘Le Ginestre’. Quella zona si presterebbe ad ospitare un parco giochi e costituirebbe un’occasione per riqualificarla, dato che in quel luogo si scarica di tutto, dagli inerti fino all’asfalto, come dimostrano le foto allegate.

Forza Italia, rispetto all’attuale amministrazione, non assume posizioni di rottura e di critica tout court. Se le azioni sono poste in essere con rispetto per la collettività, della legalità e per il bene pubblico il nostro partito elogia ed incoraggia.

Nella riunione dello scorso 26 aprile si è deciso di soprassedere sulle ultime vicende definite dagli organi di stampa ‘favori ai parenti’; è stato, anzi, anche apprezzato il silenzio del Sindaco e quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio comunale. Per chiarezza, quello che chiediamo al Presidente del Consiglio comunale, considerato che negli articoli apparsi sugli organi di stampa è stata direttamente chiamata in causa, sono due quesiti circa i lavori di manutenzione all’edificio “Enrico Fermi”:

  • Prima dell’esecuzione dei lavori considerato che la struttura in questione è dichiarata di interesse storico, è stata interpellata la Sovrintendenza?
  • La ditta che sta eseguendo i lavori è in possesso della certificazione OG2, richiesta per la manutenzione gli immobili di interesse storico soggetti a tutela a norma delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali?
  • Fiduciosi attendiamo risposte.

Tra i punti analizzati nel corso dell’incontro, anche la vicenda dell’impianto fotovoltaico. A questo proposito regna molta confusione circa gli incentivi. In sostanza, chiediamo di sapere quanto stanno producendo realmente gli incentivi da fotovoltaico. Quanti soldi sta incassando ad oggi il comune? Forza Italia chiede maggiore trasparenza su questo importante e delicato argomento. I consiglieri di maggioranza facciano maggiore chiarezza anche su un altro punto: esiste una convenzione con il GSE che data da più di un anno e, quindi, in evidente contrapposizione con quanto affermato dai consiglieri di maggioranza nell’ultimo consiglio comunale che sostengono, invece, che il contratto è stato stipulato solo a dicembre scorso. Se in fase di realizzazione dell’impianto non si capiva niente, anche in questa fase, quella degli incentivi, le cose non sono migliorate. Intanto molte ditte che hanno eseguito lavori per opere inaugurate ed aperte aspettano ancora soldi per i lavori svolti.




Lascia un commento