Cede droga ad una ragazzina, giovane marsicano nei guai



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Trasacco – E’ accusato di aver ceduto della droga a una ragazzetta di soli 14 anni. A far scattare le indagini dei carabinieri è stata la madre della minorenne che preoccupata per la figlia ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Avezzano, Maria Proia, ha disposto per un giovane di Trasacco l’obbligo di dimora.

Al 21enne è stato fatto divieto di allontanarsi dal suo paese. Come è riportato negli atti, la droga sarebbe stata ceduta a volte gratuitamente, in altre occasioni dietro pagamento. I fatti risalgono all’inizio dello scorso anno. Una donna di Luco si rivolse ai militari della locale stazione, agli ordini del maresciallo Marco Fanella, perché era preoccupata per la figlia. Le aveva trovato dell’hascisc e per questo voleva sapere chi le aveva dato quella droga.

La 14enne, che poi venne segnalata alla prefettura come consumatrice di sostanze stupefacenti, a seguito della denuncia della madre è stata più volte ascoltata sia dai carabinieri che dalla procura del tribunale dei minorenni dell’Aquila. Dopo la testimonianza della giovane e le indagini dei militari, il ragazzo, che ha 21 anni e che abita a Trasacco con la sua famiglia, è stato denunciato in procura. Il fascicolo è poi finito nelle mani del gip che ha firmato la misura cautelare dell’obbligo di dimora. Il giovane è difeso dagli avvocati Mario Flammini e Franco Colucci.




Lascia un commento