Carsoli, le precisazioni della minoranza sul voto a favore delle linee programmatiche illustrate dalla Nazzaro in consiglio



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Carsoli – Il gruppo consiliare di opposizione presso il comune di Carsoli, Unione Civica per Carsoli, ha ritenuto di fare alcune precisazioni sulla situazione politica della cittadina della Piana del Cavaliere, a seguito dell’articolo pubblicato dalla nostra testata, che riferiva del voto unanime ottenuto dal Sindaco, Velia Nazzarro, sulle linee programmatiche di mandato all’ultimo consiglio comunale.

«La votazione favorevole delle linee programmatiche nell’ultimo consiglio comunale è frutto di un approfondimento e di un esame della particolarità della situazione, e non è stato deciso, né va interpretato come una delega in bianco al sindaco e all’amministrazione, ne’ come una abdicazione al ruolo di opposizione, ma deve essere inteso come una scelta consapevole per mezzo della quale si è voluto dare un segno evidente di rottura con i vecchi schemi della politica, una scelta coraggiosa che ci si augura la maggioranza sappia comprendere.» Così riporta la nota.

Il gruppo Unione Civica per Carsoli ricorda che gli elettori hanno scelto la lista della Nazzarro per una manciata di voti e quindi è comprensibile e doveroso che adesso gli eletti in maggioranza amministrino. «Guardandoci attorno, alla vigilia della zona rossa nel nostro comune e nella piana del cavaliere, abbiamo voluto dare un forte segnale: la minoranza in consiglio, sotterra temporaneamente l’ascia di guerra, ed è pronta a collaborare a quelle iniziative volte a salvaguardare la salute dei carsolani capoluogo e frazioni e ad incrementare le vaccinazioni.»

La minoranza afferma di esserci, di essere per la responsabilità, ed esprime l’intenzione di adempiere al suo mandato, ponendo davanti a tutto il bene della comunità. «Fin dal primo consiglio, parlammo di opposizione costruttiva. Certo, saremo critici, vigili e di pungolo verso il sindaco e l’amministrazione, e nessuna confusione c’è stata, né ci sarà. Siamo l’opposizione e lo resteremo, ma come a livello nazionale, in un momento così grave per la stessa vita dei cittadini, cercheremo di preferire ciò che unisce, accantonando temporaneamente ciò che divide.»

L’opposizione ritorna sulla polemica suscitata dalle illazioni sullo screening e sulla campagna vaccinale, che secondo un post pubblicato sulla pagina Facebook della ProLoco, sembrava dovessero essere effettuati nella frazione di Tufo. Secondo Unione Civica per Carsoli, la maggioranza non ha raccolto i segnali costruttivi che le erano stati lanciati dall’opposizione.

«Negare che Tufo sia stato trascurato equivale a negare l’evidenza. Trascurare le frazioni non è corretto e la vicenda di Tufo ne è la dimostrazione. Il sindaco stesso, nel Consiglio Comunale di insediamento, gremito di gente, promise solennemente una postazione mobile per effettuare i tamponi nelle frazioni.»

La minoranza afferma che la frazione di Tufo, nonostante il preoccupante e grave momento, nonostante il dolore che ha vissuto e che sta vivendo, è stata abbandonata a se stessa, malgrado gli input inviati alla maggioranza.

«Chi ha ispirato l’articolo su Terre Marsicane, tra l’altro, con la sterile polemica verso i consiglieri regionali, ha dimenticato che Fratelli d’Italia è in maggioranza ed ha incautamente coinvolto Marsilio ed altri consiglieri regionali nella campagna elettorale di CarsoliSecondo la minoranza, a causa di queste logiche si rischierebbe di perdere l’occasione di unitarietà che la gente si aspetta in questo periodo storico in cui sono già tante le incertezze.

«Si rischiano fratture con la Regione in un momento nel quale abbiamo bisogno di sostegno e quindi di uscire dai soliti schemi, ma a quanto pare le logiche politiche e partitiche hanno avuto ancora una volta la prevalenza sull’interesse dei cittadini. Lasciamo ora la riflessione a quest’ultimi: noi per loro ci siamo sempre, fuori da ogni schema o interesse e con grande consapevolezza della grave situazione che tutti viviamo!»

Nota di TerreMarsicane: La redazione sottolinea che la fonte di ispirazione dell’articolo è stato il post pubblicato sulla pagina Facebook della ProLoco di Tufo. Il post aveva innescato un ampio dibattito e i nomi dei consiglieri regionali erano stati fatti in quel post.

La redazione non ha fatto altro che raggiungere telefonicamente la consigliera di minoranza, Ilaria Di Natale, il sindaco di Carsoli Velia Nazzarro e i consiglieri regionali, Simone Angelosante e Mario Quaglieri, così come farebbe qualsiasi giornale che opera con serietà, prima di pubblicare una notizia.