Carsoli e Cam:  un piano di lavoro concreto per approvvigionamento idrico nel carseolano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Carsoli – Si è svolta presso la sede temporanea del comune di Carsoli l’assemblea pubblica sulla crisi idrica che ha interessato  il carseolano. All’incontro erano presenti decine di cittadini, il Sindaco Velia Nazzarro, gli amministratori comunali, i dirigenti del Cam insieme alla Presidente Manuela Morgante ed al Consigliere di Gestione Floris.

Il confronto con gli utenti ha rappresentato l’occasione per fare il punto su quanto accaduto negli ultimi mesi, raccogliere istanze, dare delucidazioni tecniche e soprattutto riportare le risultanze della conferenza di servizi.

L’obiettivo di un risposta alle sacrosante esigenze di approvvigionamento idrico ottimale sarà perseguito con azioni specifiche, chiedendo l’intervento della Regione Abruzzo per la realizzazione di un campo pozzi. L’idea è quella di utilizzare un sito in zona Colli di Monte Bove, a poca distanza dalla linea adduttrice proveniente da Luppa.

A tal fine il Cam si è impegnato a completare a breve la fase progettuale, fare le opportune verifiche tramite uno studio di fattibilità, realizzare un pozzo spia, oltre a garantire un monitoraggio costante della situazione nella zona.

A breve è previsto un incontro in Regione sull’argomento.

I partecipanti hanno convenuto di lavorare in modo sinergico, ognuno per le rispettive responsabilità e competenze, per arrivare al risultato con la maggiore efficacia possibile ed i tempi più opportuni.
Di tale iter verrà garantita una informazione costante tenendo aggiornata la popolazione.




Lascia un commento