Carabinieri arrestano in flagranza di reato un cittadino 23enne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescasseroli – I carabinieri della Stazione di Pescasseroli hanno arrestato in flagranza un cittadino italiano di 23 anni, con precedenti di polizia, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Carabinieri arrestano in flagranza di reato un cittadino 23enne


I militari già da diversi giorni tenevano sotto osservazione e sorveglianza l’uomo, individuato nel contesto di una complessa attività d’indagine finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio del comune di Pescasseroli, al fine di monitorarne le attività di rifornimento e spaccio. Il giovane è stato fermato su strada per un controllo e successivamente sottoposto a perquisizione personale, veicolare e domiciliare. Nell’abitazione i carabinieri hanno trovato 11 grammi di cocaina contenuta in due ovuli, una bilancia elettronica di precisione e materiale vario utilizzato per il confezionamento dello stupefacente.

Il 23nne, pertanto, è stato arrestato in flagranza per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, dopo l’esecuzione dei rilievi foto segnaletici, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, così come disposto dal pubblico ministero Giuseppe Bellelli, Procuratore Capo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sulmona che coordina le indagini.