Capistrello, riapre lo svincolo stradale in località Santa Barbara



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello. Taglio del nastro per lo svincolo della ex superstrada in località Santa Barbara. La volontà del primo cittadino, di riaprire questa importante arteria del traffico cittadino, si concretizzerà domenica 9 luglio alle 17, alla presenza dell’Amministrazione Comunale e di quanti vorranno intervenire.

L’ investimento, di circa 70 mila euro, è stato finanziato totalmente dall’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade (Anas) senza alcuna spesa per l’Amministrazione cittadina. Un altro punto importante del programma elettorale della lista “Partecipazione e Sviluppo” vede, quindi, la luce.

“Con la riapertura dello svincolo – ha affermato il primo cittadino Franco Ciciotti – migliorerà nettamente la viabilità cittadina e verranno ridotti, per i residenti del quartiere, i tempi per raggiungere Avezzano. Esso costituirà, inoltre, una valida alternativa soprattutto nei mesi invernali in caso di ghiaccio e neve. Inoltre, la riapertura della rampa consentirà, in caso di chiusura dello svincolo principale, per opere di manutenzione o quant’altro, comunque l’accesso alla SS 690.

“Vorrei, poi, ribadire – ha continuato il primo cittadino – che la riapertura dello svincolo è conforme all’ attuale normativa del codice della strada. Chi afferma il contrario, con atti sovversivi e di alterazione della realtà, deve, invece, indicare in dettaglio quali sono le norme violate e quale pericolo rappresenta la riapertura di una strada statale con limite massimo di 90 Km/h (da tempo non più classificata superstrada) che tutte le precedenti Amministrazioni hanno, invano, tentato di riaprire. Forse perché non ci sono riusciti?”

“Infine – conclude – colgo l’occasione per ringraziare tutti i tecnici dell’Anas che si sono prodigati per tale riapertura ed in particolare il Responsabile Area Compartimentale di L’Aquila, l’ ingegner Antonio Marasco, che si è reso particolarmente sensibile alle richieste dell’Amministrazione”.




Lascia un commento