Dieci chili di droga nell’appartamento di via XX Settembre, scatta il quarto arresto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Arriva il quarto arresto per l’operazione antidroga che ha portato i carabinieri della stazione di San Benedetto ad Avezzano, in un appartamento di via XX Settembre.

Questa mattina, i carabinieri al comando del maresciallo Giuseppe Cappiello hanno eseguito una misura di custodia cautelare nei confronti di Khalid El Mamouni, marocchino di 36 anni.

El Mamouni si trova già nel carcere di Avezzano e proprio nel penitenziario è stata notificata la misura. Il 36enne, infatti, è uno degli arrestati della maxi operazione a contrasto dello spaccio di droga della Marsica condotta da carabinieri e forestali, lo scorso 29 maggio.

Dieci giorni prima, il 19 maggio, il 36enne era stato individuato dai militari di San Benedetto, come uno dei fruitori di un appartamento che si trova in una palazzina che ospita anche dei negozi. I carabinieri si erano appostati per giorni e avevano visto che El Mamouni e altri connazionali si muovevano su un piano e su un altro. Al piano superiore rispetto a quello in cui abitavano gli altri due fratelli arrestati, era stato trovato un ingente quantitativo di droga, circa un chilo di cocaina e circa dieci di hascisc.

Dalle ulteriori indagini, eseguite dai militari del maresciallo Cappiello, emerse che era El Mamouni che abitava nell’appartamento in cui era stata trovata la droga. Ed era lui a pagare in nero l’affitto, così come dichiarato dallo stesso proprietario.

Per questo, su richiesta del pm della procura di Avezzano, Lara Seccacini, il gip Francesca Proietti ha predisposto l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, anche per El Mamouni.

Il 36enne è difeso dall’avvocato Mauro Ceci.

Leggi i precedenti articoli:

Oltre dieci chili di droga sequestrati e tre arresti. I carabinieri scovano il centro di smercio degli stupefacenti della Marsica

Droga nascosta nei canali del Fucino e portata fino a Milano. Tutti i dettagli dell’operazione di carabinieri e forestali




Lascia un commento