Capistrello fra i comuni di “Originaria 2021. Festival della Transumanza” un importante progetto del MIBACT

Capistrello – Il comune della Valle Roveto, partner di Borghi Autentici, ha aderito all’iniziativa che il Mibact ha promosso per l’anno 2021, con il Bando “BORGHI IN FESTIVAL”. Si tratta di un progetto in partenariato con altri comuni della regione Abruzzo, denominato “ORIGINARIA 2021 – FESTIVAL DELLA TRANSUMANZA”

Borghi in Festival, è un programma intersettoriale che promuove la cultura per favorire il benessere e migliorare la qualità della vita degli abitanti di comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti. Si tratta di iniziative da realizzarsi su tutto il territorio nazionale, in forma di festival.

L’iniziativa prevede la realizzazione di una serie di eventi, incontri culturali e formativi per specialisti, turisti e residenti nei territori interessati, legati alla ricerca e all’espressione del femminile nella storia e nel presente di questi borghi.

Il progetto stabilisce il raggiungimento di determinati obiettivi strategici. Promuove e sostiene la qualità e le eccellenze dei territori per valorizzarne le risorse culturali ambientali e turistiche, come leve di crescita professionale e occupazionale attraverso progetti attrattivi che suscitino risposte positive a breve e lungo termine.

Migliorare la qualità di vita nei borghi, sia sul piano sociale che economico, attraverso l’offerta di servizi per la promozione della cultura, in tutte le sue forme, è una scommessa determinante. L’incubazione di forme di impresa in ambito culturale ha la finalità di incentivare dinamiche collaborative tra abitanti, istituzioni, soggetti privati locali, istituzioni cognitive, società civile organizzata, artisti e creativi e/o altre figure.

Si punterà molto anche sui contenuti innovativi nelle attività di educazione, formazione e sviluppo, al fine di rafforzare l’offerta turistica e culturale dei territori; favorendo un approccio progettuale integrato e pratiche innovative ed inclusive, capaci di accelerare gli effetti dell’azione pubblica e privata; incentivando progettualità orientate allo sviluppo economico e alla sostenibilità con l’impiego dei servizi digitali e delle nuove tecnologie.

Gli obiettivi saranno perseguiti attraverso la realizzazione di Eventi, Incontri, tavole rotonde, seminari, laboratori tesi a rafforzare il confronto a livello locale, nazionale ed europeo per lo scambio, l’esecuzione e la pubblicazione di buone pratiche, con il coinvolgimento attivo dei cittadini residenti.

Si punterà sulla formazione e promozione di percorsi e metodologie innovativi, anche on line, per l’accrescimento di capacità specifiche per lo sviluppo d’impresa (nuovi servizi e idee d’impresa, promozione di itinerari turistico-culturali attraverso servizi digitali, percorsi esperienziali, promozione di alberghi diffusi, valorizzazione dei prodotti locali provenienti da filiera corta o a chilometro utile, ecc.)

Ci saranno progetti formativi dedicati a specialisti, professionisti, studenti e famiglie dei territori; valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale dei territori mediante attività e servizi artistici (installazioni, videoproiezioni, digital art, sound art. ecc.)

L’impiego di piattaforme e applicativi digitali oltre agli strumenti più classici della comunicazione tradizionale, troveranno il loro spazio, perfino nell’ambito dell’intelligenza artificiale e sull’apprendimento automatico, per la produzione e diffusione dei progetti.

Le Mostre, le rassegne cinematografiche, musicali, teatrali, letterarie, grafiche, fotografiche, le opere incentrate sulla promozione del dialogo intergenerazionale, interculturale e sociale, sulla valorizzazione delle pluralità e diversità delle comunità locali, sull’inclusione e coesione sociale, potranno diventare dei format innovativi per la fruizione del patrimonio.

I sindaci dei Comuni di Acciano, Capistrello, Castelvecchio Calvisio, Castelvecchio Subequo, Collarmele, Collelongo, Gagliano Aterno, Gioia dei Marsi, Goriano Sicoli, Magliano Dei Marsi, Molina Aterno, Ovindoli, Pereto, Sante Marie, Scurcola Marsicana, Secinaro e Tione Degli Abruzzi hanno aderito a questo progetto che punta a valorizzare i rispettivi territori.

Il tema della Transumanza coinvolge i comuni partecipanti, quali crocevia dei tratturi che collegavano l’Abruzzo con le regioni vicine, ma anche come luoghi delle transumanze verticali, tra gli insediamenti di fondovalle e i pascoli in quota. L’iniziativa del Mibact propone una lettura innovativa, mai realizzata fino ad ora, della transumanza, declinata dal punto di vista delle donne che restavano in paese a curare la casa e la famiglia. L’Unesco, nel 2016, ha riconosciuto la Transumanza, patrimonio immateriale dell’umanità.

Originaria 2021 avrà la durata di 22 giorni, in cui ogni comune sarà protagonista in una giornata (feriale) esclusivamente dedicata. L’apertura di Originaria 2021 avverrà Domenica 20 giugno, con l’organizzazione di un convegno interdisciplinare sulla musica e la danza della Transumanza.

Durante i 2 week end disponibili, esattamente il 26 e il 27 giugno, il 3 e il 4 luglio, in tutti i comuni saranno organizzati piccoli eventi con temi diversi, anche contemporanei, per attirare il turismo di prossimità in base ai loro interessi e durante i quali migliaia di persone saranno spettatori e protagonisti di una full immersion nella danza e nella musica tradizionali.

Il 10 e l’11 luglio, avranno luogo i grandi eventi conclusivi e le premiazioni. Indicativamente, da lunedì a domenica, ogni giorno del Festival è strutturato in orario 15.00 – 1.00, con le seguenti attività:

15:00 – 16:30 officina danza (livello per dilettanti)

16:30 – 18:00 atelier danza (livello per professionisti)

18:00 – 19:00 officina musica

18:00 – 19:00 atelier musica

20:00 – 22:00 cena

dalle 21:30 – concerto e ballo

Ogni giorno saranno proposti animazioni e laboratori di danza per bambini. Sono da prevedere stand enogastronomici per la cena e le degustazioni. Nella mattinata, invece, saranno proposte escursioni e/o esperienze nei territori limitrofi.