Canistro, allo stabilimento arriva la Regione con i sigilli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Canistro. Intorno alle 10 è arrivata a Canistro la dirigente della regione Iris Flacco. Insieme al personale della Regione, la Flacco è da poco entrata allo stabilimento della Santa Croce con i sigilli. La concessione delle acque non è attiva e pertanto Camillo Colella non può imbottigliare acqua e non può immetterla sul mercato.

Ieri pomeriggio a Pescara la Flacco ha incontrato le sigle sindacali insieme al sindaco Angelo Di Paolo. Questa sera, in Comune, ci sarà l’assemblea dei lavoratori.

Da tre giorni l’imbottigliamento nel vetro, la linea destinata alla ristorazione, è chiusa. Gli ispettori della Asl hanno imposto il fermo sanitario, avendo rilevato delle gravi carenze igienico sanitarie. Alcuni tir con le bottiglie, però, sabato e domenica, sono già partiti. Lunedì sono arrivati gli ispettori della Asl e hanno prelevato l’acqua per le analisi che mirano ad accertare se i valori dell’acqua che Colella dice di aver preso dai silos, sono a norma.

La Flacco è entrata nello stabilimento con i carabinieri della compagnia di Tagliacozzo. Sul posto ci sono i militari del nucleo operativo e il capitano Edoardo Commandè.

img-20161202-wa0007

AGGIORNAMENTO: Il funzionario della Regione del settore Acque, Giovanni Cantone, ha redatto il sequestro amministrativo cautelare di circa due milioni di litri di acqua.

Si tratta dell’acqua che si trova dentro i due serbatoi da cui Colella dice di captare per l’imbottigliamento del vetro.

cantone2“Nello scorso sequestro ci avevano detto che l’acqua nei serbatoi non c’era”, commenta il funzionario Cantone, “oggi siamo qui per sequestrare l’acqua che si trova all’interno dei due serbatoi. Secondo una stima del comandante dei carabinieri che nei giorni scorsi ha ordinato un sopralluogo si tratta di circa due milioni di litri”.

Aggiornamento delle 13:30. Allo stabilimento di Canistro è arrivato in elicottero Camillo Colella.

 

[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=”170703″][/vc_column][/vc_row]




Lascia un commento