Canile sequestrato per soppressioni illecite di cuccioli in buona salute, Blasioli: “Venga accertata la verità”

Abruzzo – “Ancora emotivamente scossi per la morte di Juan Carrito, investito ieri sera lungo la statale 17, gli abruzzesi questa mattina sono venuti a conoscenza di un’altra pessima notizia per quanto concerne la tutela del mondo animale. Dalla lettura dei giornali apprendiamo infatti del sequestro preventivo, su disposizione della Procura di Pescara, del canile sanitario ubicato a Città Sant’Angelo, per presunte soppressioni illecite di cuccioli in buona salute. In assenza di atti e documenti mi astengo dall’esprimere giudizi, mi auguro solamente che venga accertata quanto prima la verità e, qualora le accuse trovino fondamento, si proceda all’irrogazione di sanzioni esemplari nei confronti degli indagati.

Da sempre esprimo posizioni garantiste e quindi non intendo pronunciarmi sulla vicenda che tuttavia, se confermata, sarebbe grave. Nel frattempo però la struttura, che serve l’intera Provincia di Pescara, deve tornare operativa quanto prima poiché costituisce un servizio essenziale per la collettività, specie per gli animali.

L’affidamento provvisorio del canile al Direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl, Ildo Polidoro, stimabile dirigente medico, non può che rassicurarci, ad ogni modo vogliamo chiedere al direttore generale della Asl se verrà nominato un nuovo responsabile sanitario, e soprattutto come verranno sostituiti i medici finiti sotto indagine, e quindi chi continuerà ad occuparsi di sterilizzazioni, profilassi, medicazioni e assistenza sanitaria per tutti i cuccioli ricoverati presso la struttura. I nostri amici a quattro zampe meritano cure professionali e costanti, la Asl si impegni a garantire la piena continuità del servizio“. E’ quanto si legge nella nota del consigliere regionale del Pd Antonio Blasioli.

Fonte: Consiglio Regionale dell'Abruzzo

Leggi anche