Calcio a 5: l’Orione domina nella trasferta di Chieti



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Avezzano –  Nell’inusuale anticipo del venerdì sera la squadra guidata da mister Carpineta torna al successo per 4 reti a 1 dopo un digiuno di circa due mesi (l’ultima vittoria nel derby contro la Fenice risale al 7 dicembre scorso). Tre punti fondamentali quelli conquistati ieri dalla compagine avezzanese che le consentono di allontanarsi, ormai quasi in maniera definitiva, dalla zona play-out e di vivere con maggiore serenità il finale di stagione.
Molte le ragioni alla base della crisi vissuta nell’ultimo periodo (prima del match di ieri racimolati solamente 3 punti in 5 gare). Fra tutte sicuramente l’enorme mole di infortuni che hanno coinvolto i giocatori più rappresentativi della rosa, tra cui il capitano Giammarco Conte, rientrato in campo la scorsa settimana nella partita casalinga contro Antonio Padovani dopo uno stop di alcune settimane per un problema al ginocchio, e che hanno costretto agli straordinari i pochi atleti disponibili.
Nota positiva di questa ridotta disponibilità di uomini è il sempre più prolungato utilizzo di elementi provenienti dalle giovanili, in particolare del capitano dell’under 19 Luca Maceroni, ieri autore di uno dei quattro gol siglati dagli orionini, e di Simone Bussi, artefice dell’unica rete messa a segno nella partita contro la capolista Magnificat di qualche settimana fa.
Il prossimo turno vedrà l’Orione affrontare, tra le mura amiche della palestra Vivenza, la squadra celanese dello Sporting Center. Sarà sicuramente un derby scoppiettante, con gli avezzanesi che avranno grande voglia di rivalsa, dopo la sconfitta subita all’andata. (Mario M.)