Brumo, Nita e Greta, il video dei tre orsi liberati dallo sfruttamento e giunti a Pescasseroli


PescasseroliBrumo è un orso bruno maschio di circa 10-15 anni. Poi ci sono un’orsa più anziana, Greta, che ha quasi 30 anni, e Nita un’altra femmina che di anni ne ha più di 10. Dopo anni di maltrattamenti, sfruttamento presso i circhi locali, privazioni e malnutrizione, i tre orsi bruni sono stati finalmente liberati. In un video, adesso, è possibile assistere alle tappe principali del loro lungo viaggio da Joniskis, in Lituania, a Pescasseroli, nella Marsica. Della loro storia avevamo parlato qualche giorno fa e ora, finalmente, il lieto epilogo: gli orsi sono arrivati nella loro nuova casa presso il Centro Visite di Pescasseroli, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Il progetto del trasferimento dei tre animali è stato possibile grazie alla collaborazione tra l’Associazione italiana no profit “Salviamo gli Orsi della Luna“, il Ministero dell’Ambiente Lituano e l’Organizzazione lituana “Gyvunu Teisiu Apsaugos Organizacija” a cui si aggiungono la Fondazione italiana Cappellino che, nell’ambito del suo progetto Humans & Wildlife per la tutela degli habitat e della fauna selvatica, ha dato la disponibilità a sostenere le spese di trasporto, al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise che ha accolto i tre esemplari a Pescasseroli. Un plauso anche alle autorità italiane che, nelle vesti della Commissione Scientifica CITES, hanno sostenuto il progetto di salvataggio e autorizzato lo spostamento degli orsi.

Nella loro nuova dimora, Brumo, Nita e Greta potranno trascorrere molto più serenamente la loro vita all’interno di un ampio recinto nel quale sono presenti anche un ricovero per trovare riparo e due laghetti per bagnarsi. Leonardo Gentile, responsabile del Servizio Veterinario del PNALM, ha già predisposto ogni cura per accogliere gli orsi nella maniera più sana possibile. Queste tre creature, nel corso della loro vita, hanno subito maltrattamenti e privazioni inaudite, giunge ora per loro il tempo della liberazione. Per loro è stata una sensazione incredibile poter anche solo camminare sull’erba, qualcosa che prima, probabilmente, non avevano mai provato.

 

LEGGI ANCHE

[jnews_block_12 include_post=”412103″]

 


Invito alla lettura

Ultim'ora

La Taranta dei Musici Abruzzesi alla conquista del mondo

di Mira Carpineta Taranta, pizzica e saltarello sono i ritmi mediterranei che risuonano nelle notti estive dell’Italia del Sud e non solo. Insieme alla musica e alle canzoni della tradizione ...


Balsorano, rimpatriata dei ragazzi del 1982 per festeggiare insieme i 40anni

Balsorano –  Si sono ritrovati tutti insieme per festeggiare i loro primi quarant’anni nel segno dell’amicizia. Una giornata di allegria e spensieratezza iniziata con la ...

Fausto Leali e Uccio De Santis arrivano a Cerchio per la festa Madonna delle Grazie

Cerchio. Sarà Fausto Leali ad esibirsi nel comune di Cerchio sabato 3 settembre 2022 e seguirà domenica 4 settembre l’ironia e le risate di Uccio ...

Paolo Di Pietro tecnico della Nazionale Paralimpica di Snowboard premiato ad Avezzano

Paolo Di Pietro, classe ’80, maestro di Snowboard e allenatore degli azzurri della squadra paralimpica, ricevuto sabato mattina nella Sala Irti di Avezzano. L’in bocca ...