Borse premio “Elio Seritti” per i più meritevoli, l’Avezzano Rugby sempre più attenta alla formazione scolastica dei propri ragazzi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. In un ambiente caldo e accogliente come quello della Club House dell’Avezzano Rugby, alla presenza del consigliere comunale Pierluigi Di Stefano, sono state presentate quest’oggi le borse premio “Elio Seritti” stagione 2017/2018, in ricordo di Elio Seritti, uno dei soci fondatori della società sportiva e uno dei dirigenti più attivi nell’organizzazione delle attività dei ragazzi, venuto a mancare diversi anni fa.
“Insieme all’allenatore Alberto Santucci, abbiamo deciso di riprendere questa iniziativa per la corrente stagione sportivo – dichiara il presidente Alessandro Seritti – Le borse premio saranno riservate ai tesserati dell’Avezzano Rugby nel settore giovanile e minirugby, categorie U.18, U.16, U.14, U.12″.
La borsa premio sarà del valore di 500 € per le categorie U.18/U.16/ U.14, mentre per la categoria U.12 ce ne saranno due del valore di 250 €, per evitare disparità di trattamento tra i bambini della quinta elementare e quelli di prima media. Le borse costituiscono un incentivo e uno stimolo per i ragazzi, un incoraggiamento a fare sempre di più. Ed infatti, l’Avezzano Rugby continua a valorizzare la valenza formativa all’interno del gioco, che non si esplica, appunto solo attraverso la pratica agonistica, ma anche mediante progetti che si inseriscano nel percorso di formazione del ragazzo, sotto l’aspetto sociale e scolastico.

“Abbiamo dimostrato con i fatti, la sinergia e collaborazione, importante per i ragazzi che fanno sport, tra la famiglia, la scuola e la società sportiva – spiega Santucci – questa correlazione è anche un messaggio importante, perché noi abbiamo a cuore la scuola e la formazione dei nostri sportivi e diamo importanza allo studio perché il loro futuro passa attraverso questi aspetti. È importante il rendimento scolastico, anche perché è quasi sempre accaduto che i ragazzi bravi a scuola lo erano altrettanto sul campo”.

La borsa premio “Elio Seritti” sarà assegnata al giocatore di ogni categoria, che nel corso dell’anno, oltre ad aver ottenuto i migliori risultati scolastici, avrà avuto una frequenza assidua agli allenamenti ed un comportamento ispirato ai sani principi dello sport del rugby. La commissione, presieduta dal prof. Ilio Leonio, assegnerà il premio sulla base di una documentazione che i ragazzi dovranno presentare a fine anno scolastico e sarà analizzata anche da professionisti che valuteranno il loro rendimento sportivo nel corso dell’anno.

L’Avezzano Rugby, non c’è dubbio, può e vuole essere anche maestra di vita ed è attenta anche alle esigenze dei propri iscritti e delle loro famiglie. “Consegneremo i premi verso settembre dell’anno prossimo – conclude Seritti – Inoltre, vogliamo ampliare questa Club House per aumentare le nostre prestazioni, non solo a livello sportivo, ma soprattutto perché vogliamo che questo luogo sia vissuto a 360 gradi e infatti abbiamo intenzione di creare un centro di formazione permanente, ancora in fase embroniale, ma finalizzato ad aiutare soprattutto i nostri ragazzi che non sono di Avezzano, ma che vengono, qui, ad allenarsi. Lo scopo è ridurre i tempi di percorrenza, farli studiare in loco insieme a degli esperti nei vari settori e poi farli allenare, magari aumentando, così, anche il loro rendimento”.

 




Lascia un commento