“Borgo Angizia sta risorgendo”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Grazie alla nomina da parte del Sindaco Gianni Di Pangrazio di un responsabile per le periferie queste stanno risorgendo. In particolare è sotto l’occhio di tutti la metamorfosi di Borgo Angizia”. E’ quanto afferma in una nota il segretario del circolo del Pd di Avezzano Giovanni Ceglie.

“Gianni Mancini, delegato senza retribuzione per le periferie di Avezzano, vuole trasformare le periferie portandole al centro dell’attenzione di questa Amministrazionene. Ne ha fatto una questione di puntiglio, e ci sta riuscendo. Borgo Angizia in particolare ha visto il suo tempestivo intervento da quando, nel Luglio 2015, è stato nominato.

La pulizia del verde della piazza ed il ripristino della fontana sono opera compiuta, così come il nuovo impianto di illuminazione. Lo scivolo per disabili aveva un ingresso con un gradino da marciapiede ed ora non più. La seconda telecamera è in via di installazione dopo che il Comitato di Quartiere si era appellato al suo intervento per fronteggiare un’ondata di atti vandalici nella zona.

Il riconoscimento dello stesso Comitato di Quartiere ha iniziato il suo iter presso il Comune grazie al lavoro giornaliero ed incessante di Gianni Mancini. Molte altre incombenze sono alla sua attenzione in collaborazione con un’Amministrazione che vede in lui una persona che si occupa e preoccupa dei cittadini delle periferie perché conosce e riconosce le loro necessità.

Inoltre Gianni Mancini è espressione del Circolo PD di Avezzano che lo affianca ed incoraggia perchè le periferie sono uno dei punti nevralgici del programma del PD. Non basta. Nei ripetuti incontri con il Comitato di Quartiere, si è accorto della cancellata traballante della scuola d’infanzia Nennolina di Borgo Angizia e, prevedendo il peggio visto che oscillava al vento, lui ha richiesto ed ottenuto l’intervento del Comune per la sostituzione con una nuova cancellata, stavolta ancorata al muretto.

Muretto che dovrà avere una cortina nuova e la parete di mattoni ristrutturata. Se si dovrà aspettare qualche giorno per la sua sostituzione, ben venga. Piuttosto che rischiare l’incolumità dei bambini, meglio aspettare qualche gorno che si finisca la zincatura e la ristrurazione del muretto su cui dovrà andare la nuova cancellata.

In passato numerose sono state le lamentele sullo stato di abbandono di Borgo Angizia, ma solo da quando Gianni Mancini è stato investito della carica di delegato del Sindaco si è iniziato un percorso virtuoso che sta traformando le periferie ed in particolare Borgo Angizia”.




Lascia un commento