Bonus da 200 euro dovrebbe arrivare a luglio, esclusi dal beneficio i percettori del Reddito di Cittadinanza



Non sono state ancora definite con certezza le modalità attraverso le quali il Governo italiano concederà il bonus una tantum da 200 euro messo a punto per contrastare gli effetti dei rincari degli ultimi mesi. I mutamenti delle regole di assegnazione saranno definite da qui a breve. Di certo saranno impiegati, complessivamente, 14 miliardi di euro ottenuti attraverso il prelievo straordinario degli extra profitti delle aziende energetiche.

Il bonus da 200 euro è una forma di aiuto pensata per sostenere in qualche modo i lavoratori e i pensionati italiani il cui reddito non superi i 35.000 euro annui. La somma dovrebbe essere assegnata ai disoccupati così come ai lavoratori autonomi mentre, secondo alcune anticipazioni non ancora confermate, potrebbero essere esclusi i percettori di Reddito di Cittadinanza.

La distribuzione del bonus dovrebbe avvenire nel mese di luglio 2022. I dipendenti, probabilmente, dovrebbero ricevere i soldi direttamente in busta paga, i pensionati avranno una maggiorazione sulla pensione gestita dall’Inps mentre per i lavoratori autonomi dovrebbe essere istituito un fondo a parte.




Leggi anche