Bonus animali domestici, come ottenere la detrazione per le spese veterinarie



Anche per il 2022 il Governo, tramite la Legge di Bilancio, ha predisposto il bonus per gli animali domestici, anche detto “bonus veterinario“. Si tratta di una piccola agevolazione che va incontro a coloro che possiedono un animale domestico nel momento in cui devono affrontare le spese veterinarie. L’agevolazione consiste nella detrazione del 19% su una spesa medica massima di 550 euro.

Il bonus, quindi, potrà arrivare al massimo a 80 euro. I pagamenti, viene indicato dalla normativa, devono essere tracciabili e, al momento della richiesta dell’agevolazione, devono essere presentate regolari ricevute fiscali per le spese veterinarie sostenute. Il bonus animali domestici può essere richiesto una sola volta da tutti i cittadini italiani (tutori legali dell’animale), senza necessità di presentare l’ISEE. Ovviamente i cani dovranno essere iscritti all’Anagrafe canina e dovranno essere stati chippati.

Il modulo di richiesta verrà messo a disposizione direttamente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. L’obbligo di pagamento tracciabile non si applica alle spese sostenute per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici oltre che per le detrazioni per prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate con il SSN.



Leggi anche