Boccia su test Enea alla Mazzini. L’annuncio dei lavori è lo stesso di un anno e mezzo fa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Come annunciato questa mattina ai genitori che ormai da giorni presidiano l’istituto Mazzini – Fermi e Corradini, da una rappresentante dello staff del sindaco di Avezzano, è apparso in serata, l’aggiornamento sulle verifiche elaborate dall’Enea, sullo stabile che ospita elementari e medie.

Il Comune non pubblica dati ma fa riferimento alle affermazioni e alle notizie del vicesindaco Nando Boccia.

Così facendo non si spengono i dubbi dei genitori che, per tenersi aggiornati in tempo reale sulle iniziative da intraprendere per ottenere la documentazione inerente la sicurezza, hanno aperto anche una pagina comune su Facebook. “Sicurezza scuole Avezzano e dintorni”.

Di seguito la nota del Comune:

Si è svolto oggi, 07 settembre 2016, un incontro tra i tecnici dell’Enea, i tecnici del Comune di Avezzano e il tecnico che ha elaborato la verifica di vulnerabilità sismica del complesso scolastico Corradini/Mazzini/Fermi. “Dal confronto dei suddetti tecnici e da un esame approfondito della documentazione – ha dichiarato l’assessore con delega all’Edilizia scolastica, Ferdinando Boccia – è emerso che il complesso scolastico ha indici di vulnerabilità sismica superiori ai limiti definiti dalla relativa normativa ed è stato confermato dall’Enea che la verifica statica e le prove di carico sui solai hanno fornito risultati positivi. Nei prossimi giorni verrà elaborata una nuova relazione inerente lo stato di vulnerabilità sismica della struttura scolastica. Ribadiamo che, alla luce dei positivi esiti dell’incontro, il plesso scolastico Corradini/Mazzini/Fermi rientra nei parametri di legge per l’esercizio delle attività scolastiche e evidenzia che essendo in fase di aggiudicazione la gara di appalto relativa alla nuova scuola Corradini-Fermi. Abbiamo provveduto a sollecitare le strutture tecniche comunali per procedere all’aggiudicazione della gara e consentire l’inizio dei lavori della nuova struttura scolastica in tempi celeri. Nell’ambito dell’incontro i tecnici dell’Enea hanno illustrato ai dirigenti scolastici professoressa Fabiana Iacovitti e professor Angelo Recina e ai responsabili della sicurezza della due scuole, le condizioni statico-strutturali dell’edificio scolastico”.

Nella nota si leggono le stesse informazioni, a riguardo dei lavori da fare, di marzo dello scorso anno. E’ passato un anno e mezzo ma nulla è cambiato da allora nello stato dei lavori.

img-20160906-wa0012




Lascia un commento