Besana e Di Nicola regalano il derby all’Avezzano. Scontro diretto con la Vastese vinto, continua il sogno salvezza

Serviva solo vincere, nella sfida in chiave salvezza contro la Vastese, e la vittoria è arrivata, l’Avezzano fa suo il derby abruzzese e accorcia in classifica proprio sulla squadra rivale.
Un 1 a 2 figlio non certo di un’ottima prestazione, a farla da padroni sono i biancorossi per quasi tutti i novanta minuti, ma gli uomini di Colavitto sono bravi a finalizzare le poche occasioni create e sono capaci di soffrire senza grandi disattenzioni.

Rimane comunque difficile raggiungere la salvezza diretta, l’ultima gara in programma sarà la difficile sfida contro il Pineto al Dei Marsi, il prossimo 5 maggio, nella quale non basterà solamente vincere; bisognerà, infatti, guardare ai risultati di Vastese e Forlì e sperare in bene.

LA PARTITA

Al minuto 9 i locali reclamano un calcio di rigore, dopo un colpo di testa di Leonetti un difensore respinge la sfera ed i biancorossi vorrebbero un fallo di mano che, per il direttore di gara Alberto Ruben Arena, non c’è.
Quattro minuti dopo è un’incornata di Stivaletta a far sperare i tifosi, ma la palla finisce a lato.
Passano sessanta secondi e Leonetti spreca un calcio di rigore in movimento calciando alto sopra la traversa della porta difesa da Fanti.
L’Avezzano si vede al 24′, Di Renzo raccoglie un cross rasoterra che attraversa l’area di rigore ma è impreciso nella conclusione.
Al 40′ Leonetti tira da fuori, Fanti si fa trovare pronto ma non blocca il cuoio che diventa preda di Palumbo che da due passi non riesce a battere, clamorosamente, il capitano biancoverde.
Proprio nel miglior momento della Vastese arriva il vantaggio ospite, Besana fraseggia con Dosa al limite dell’area, poi il numero 2 spara verso la rete ma Patania respinge, sulla ribattuta arriva ancora Besana che non può sbagliare e fa 0 a 1. Avezzano in vantaggio negli spogliatoi.

Al 61′ potrebbe arrivare il pari dei biancorossi, Leonetti segna dopo una respinta del portiere, ma secondo l’assistente è partito in posizione di fuorigioco sulla precedente spizzata di Shiba. Tutto da rifare per i padroni di casa.
Il pari arriva poco dopo con Stivaletta che raccoglie un cross e salta con un tocco il numero 1 avversario insaccando a porta sguarnita.
Altre due occasioni di marca locale, prima Capellupo, con un destro a giro da fuori, prova ad impensierire gli avezzanesi, poi è Shiba a vedersi negare il gol da Fanti, dopo aver calciato a botta sicura da buona posizione.
Anche nella ripresa, nel momento in cui tutto sembrava portare al sorpasso della Vastese, arriva la rete dell’Avezzano. Sugli sviluppi di un corner Patania respinge la zuccata di Bruni, la sfera arriva sul secondo palo dove, tutto solo, Di Nicola regala il gol decisivo ai suoi tifosi.

Termina così il derby abruzzese, le speranze salvezza delle due società restano aggrappate agli ultimi novanta minuti della prossima settimana, quando non sarà ammesso un passo falso.

 

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend