Bellissima manifestazione il raduno in memoria di Vincenzo Zauri

Pescina – Domenica si è svolta la passeggiata non agonistica aperta a tutti i cicloamatori in ricordo di Vincenzo Zauri,  morto in un incidente con il motorino. Vincenzo era appassionato di due ruote e per questo sono arrivati i suoi amici da tutta la Marsica a rendergli onore.
Anche quest’anno, il lungo corteo, con a capo il padre Mirko e la madre Bianca Maria Mummolo, ha attraversato i paesi che più frequentava il giovane.

Con queste parole il papà di Vincenzo commenta la riuscita della bellissima giornata 

Solo ora trovo un attimo di tempo per buttare giù due parole per condividere e ringraziare tutti coloro che hanno permesso la riuscita della giornata fatta di due ruote, preghiera e musica nel ricordo di Vincenzo.

Pierluigi Prosia hai fatto dei scatti davvero unici e colti attimi fondamentali che esprimono bene quanto di bello fatto nella giornata di ieri.Grazie a tutti coloro che hanno sfidato il caldo ritagliandosi del tempo per sostenere questa iniziativa al quale voglio ricordare il mio caro Vincenzo e fare prevenzione a tutti coloro che hanno la passione delle due ruote.

Grazie a Padre Emanuel e Don Giovanni i quali hanno espresso alla perfezione le porte che si possano aprire con un forte dolore, parole che ho saputo raccogliere e farle mie insieme ai molti presenti.
Poi la Corale Octava Dies Pescina diretta dal Maestro Mario Di Legge hanno reso la messa in una Bella messa.
Infine la musica e il canto…e che canto!!!
Lisa e Annalaura accompagnate dal Maestro Di Legge hanno messo la ciliegina su di una torta fatta di pensieri musicali e canzoni cantate da far venire la pelle d’oca.
Brani cantati da giovani voci che hanno incantato tutti ed emozionato tutti.
Ringrazio le amministrazioni comunali dei comuni interessati per la loro collaborazione, la Protezione civile di Cerchio per aver dato supporto alla viabilità in dei punti davvero strategici, la Polizia Stradale che ci ha fatto da guida e il supporto volontario della Misericordie di San Benedetto dei Marsi.
Grazie alla mia famiglia tutta che ha sopportato e placato la mia tensione.
Ringrazio tutti i presenti su piazza Duomo che ci hanno accolto all’arrivo.
Ringrazio te alla fine…
VINCENZO
Figlio mio per avermi sostenuto nel darmi forza necessaria per ricordarti al meglio.
Viki ’98 nel 
…prima di tutto sorridiamoci…

conclude il papà Mirko.