sabato, 17 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Banda larga, Cerone a Fabrizi: “ Il Comune ha fatto tutto, ora tocca a Governo e Regione”

Avezzano – “Torniamo di nuovo sulla questione legata alla Smart City ed in particolare, questa volta, approfondiamo le dinamiche relative alla banda larga – così in una nota l’assessore all’innovazione tecnologica del Comune di Avezzano, Alessandra Cerone, a seguito delle richieste che il direttore di Confagricoltura L’Aquila, Stefano Fabrizi, ha formulato tramite gli organi di stampa – l’Amministrazione comunale Di Pangrazio è in prima linea, accanto ai cittadini e alle imprese, per realizzare al più presto nella nostra città le infrastrutture per la crescita digitale dell’intero territorio. I fatti lo dimostrano, tanto che la Giunta comunale non ha esitato ad approvare, a seguito di quanto espressamente richiesto dall’esecutivo regionale con specifica nota, lo schema di convenzione con la Infratel, tramite la delibera n.14 del 2 febbraio 2016, dando mandato al dirigente per la sottoscrizione degli atti relativi al perfezionamento della stessa. Con questa convenzione il Comune di Avezzano dava l’ok alla realizzazione delle opere di scavo e posizionamento, necessarie alla nascita delle strutture. Tutte le procedure sono in itinere, siamo in attesa del necessario coordinamento regionale su opere strutturali di grandi complessità che richiedono l’integrazione fra diverse fonti di finanziamento e la coerenza con i piani nazionali in materia, proprio in questi giorni in discussione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Comune di Avezzano è presente a tutti i tavoli dei vari livelli istituzionali che stanno trattando la materia. La buona notizia – prosegue la Cerone – è che lo scorso 11 febbraio 2016, la Conferenza Stato-Regioni ha deliberato di migliorare la rete di alcuni comuni di maggiori dimensioni, fra cui Avezzano, prevedendo di dotarli non più della banda larga a 30 Mbps ma di quella ultra veloce a 100 Mbps. Inoltre, continua il dialogo dell’Amministrazione Di Pangrazio con il Ministero, anche per il Progetto RoMA, tanto che il prossimo 26 febbraio incontreremo il coordinatore scientifico del progetto che ci verrà ad illustrare lo stato attuale del piano. Insisteremo nel seguire da vicino e con grande attenzione ogni opportunità in materia di banda larga, siamo i primi a volere il salto di qualità per la nostra città nella dotazione di infrastrutture e servizi avanzati – conclude – fino ad ora abbiamo fatto tutto quanto di nostra competenza e siamo fiduciosi che, a breve, ne raccoglieremo i risultati”.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO