Bancarotta e arresto Mureddu. Misura interdittiva per l’avezzanese Emiliano Casciere



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Il tribunale di Arezzo ha emesso una misura interdittiva nei confronti dell’imprenditore avezzanese Emiliano Casciere. A scriverlo è Il Fatto Quotidiano che scrive dell’arresto di Mureddu.


Valeriano Mureddu, 47 anni, personaggio legato a Tiziano Renzi e a Pierluigi Boschi, padre della ministra Maria Elena, è stato arrestato nella sua casa di Monte San Savino (Arezzo) con l’accusa di bancarotta fraudolenta e distrazione patrimoniale aziendale di Geovision, un’azienda di imballaggi di Badia al Pino dichiarata fallita dal Tribunale di Arezzo. Pur non comparendo ufficialmente come titolare, per gli inquirenti l’impresa è riconducibile a lui, scrive il Fatto Quotidiano e ancora:

L’ordine di custodia cautelare è stato emesso dal gip del Tribunale di Arezzo, Piergiorgio Ponticelli, su richiesta del procuratore capoRoberto Rossi, coordinatore delle indagini sul dissesto di Banca Etruria, a cui tuttavia l’arresto di Mureddu non è connesso. L’uomo, di origini sarde, è ora in attesa dell’interrogatorio di garanzia al carcere aretino di San Benedetto.

Circa due anni fa, l’azienda Geovision era finita nel mirino degli inquirenti, che avevano scoperto una sorta di “truffa carosello” con passaggi di denaro da una società cartiera all’altra per la vendita di materiali da imballaggio, con elusione del pagamento dell’Iva. A carico di Mureddu i pm contestano il rischio di inquinamento delle prove e la possibile reiterazione del reato. Un’ordinanza interdittiva riguarda anche Emiliano Casciere, formalmente titolare della Geovision.

Il nome dell’uomo d’affari è emerso anche nell’ambito dell’inchiesta per il crac di Banca Etruria, perché è stato Mureddu nel luglio 2014 ad accompagnare a Roma l’allora presidente Lorenzo Rosi e il vicepresidente Pierluigi Boschi, padre di Maria Elena, da Flavio Carboni, per cercare di individuare un direttore generale per Banca Etruria.


Per leggere l’articolo originale:

“Bancarotta”: arrestato Mureddu, imprenditore vicino a Renzi e Boschi sr

È di poche ore fa, invece, la notizia di quanto dichiarato da Mureddu nell’interrogatorio. L’imprenditore non si è avvalso della facoltà di non rispondere e ha risposto alle domande dicendo che non era lui l’amministratore il quanto era invece Casciere, figlio di Leonardo Casciere, ex avvocato di Mureddu.

Per leggere l’articolo per intero e originale:

Mureddu, un milione a Carboni, la villa, i segreti. “Scarceratemi, ho figli piccoli”




Lascia un commento