Babbo e Gallese: “Strutture e quartieri in balia degli sbandati”


Avezzano – “La ex casa di riposo “San Giuseppe” è tornata rifugio di sbandati e sulla situazione del quartiere, di nuovo “ostaggio” di avventurieri e senza fissa dimora – dopo un fugace clamore mediatico, corredato di proclami circa presunti provvedimenti definitivi assunti – è calato di nuovo il silenzio”.

La denuncia arriva dai consiglieri della coalizione Di Pangrazio Mario Babbo e Gianfranco Gallese, che si fanno portavoce anche dei residenti dell’area in cui sorge l’edificio. “La struttura, più volte al centro delle cronache perché luogo di spaccio e ricovero per abusivi, spesso anche protagonisti di sanguinose risse, è diventata l’emblema del degrado che ormai attanaglia la città, dalle periferie al centro”, continuano i Consiglieri, “Oltre ai proclami e a una muratura degli ingressi principali dell’edificio, misura risibile visto che gli occupanti rimuovono l’ostacolo o accedono dalle finestre, non si è visto niente. La costruzione continua a essere abitata, come si evince anche dalle foto scattate nelle scorse ore. I residenti, che già in passato si sono rivolti all’amministrazione e al Prefetto, sono oggi ancor più esasperati e chiedono contromisure realmente efficaci. Via Toscana continua a essere luogo di bivacco e di traffici equivoci, e i cittadini che vi abitano si trovano sempre più spesso alle prese con l’arroganza di certi soggetti, con tensioni ed episodi spiacevoli all’ordine del giorno.
A quanto pare, la sicurezza per il sindaco De Angelis non è poi così prioritaria, visto che, tra l’altro, dell’ottimo programma interforze, altra eredità dalla precedente amministrazione, dopo l’annuncio fatto in in pompa magna dall’attuale primo cittadino non si è saputo più nulla. I residenti dell’area di via Toscana invocano il ripristino del decoro e della vivibilità del loro quartiere, e al loro appello si uniscono i cittadini di tanti altri quartieri, abbandonati a sé stessi. Chiediamo al sindaco De Angelis di rispondere all’istanza della Città, come lo chiameremo a fare in sede di Consiglio: il primo cittadino si impegni nell’attuare con urgenza misure efficaci nell’immediato, non più rinviabili, ma anche a disporre interventi sistematici per garantire la sicurezza nell’area urbana”.

 


Invito alla lettura

Ultim'ora

L’addio a Marlon, “dal cielo continuerà ad infondere forza e coraggio”

Trasacco – Incredulità e lacrime. È il giorno del dolore a Trasacco dove, nella chiesa dei Santi Cesidio e Rufino, sono stati celebrati i funerali di Marlon Catalano, il 25enne ...


Paura per 40 scout sorpresi in montagna da una grandinata, vengono recuperati da 5 squadre dei Vigili del fuoco di Avezzano

Villavallelonga – Un gruppo di quaranta scout, ragazzi di età compresa tra i 12 e 16 anni, provenienti da Triggiano in provincia di Bari, sono ...

Coldiretti, stop pesce fresco, dal 16 agosto scatta il fermo pesca in Abruzzo

Intanto prezzi di vendita in aumento al dettaglio

Presentazione del romanzo  “Chissà dov’era casa mia” di  Cesira Sinibaldi 

Il 12 agosto, alle ore 18,00, presso la sala delle  conferenze del Centro Culturale “Moretti” di Gioia  dei Marsi (Aq) si terrà la Presentazione del ...



Lascia un commento