Avezzano, ‘Un bagno di umiltà non farebbe male a nessuno”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – “Un bagno di umiltà non farebbe male a nessuno. Nella conferenza stampa del 20 febbraio a poche ore della pubblicazione della sentenza nr. 1067/2018 “riparatoria” della terza sezione Consiglio di Stato – prevista e prevedibile –, l’attuale Sindaco dimissionario, sventolando il suo “vangelo” e guardando la sua “Stella Polare”, aveva testualmente ad asserire: “con questi mai un accordo… meglio il Commissario, farebbe meno danni” – sic –. Nell’ulteriore conferenza stampa del 7 marzo, concretizzando finalmente le tanto paventate dimissioni, torna sui suoi passi ed apre le consultazioni, asserisce che “sarebbe un male per la Città la venuta del Commissario ad acta” e tenta mestamente un dialogo con chi aveva disprezzato prima, ignorato volutamente per sette (7) mesi e diciannove (19) giorni, nell’attesa di una sentenza, scontata nel suo esito, che ha ristabilito non solo la legalità, ma anche e soprattutto il rispetto della volontà popolare”.  E’ quanto affermano in una nota i consiglieri comunali Domenico Di Berardino e Roberto Verdecchia.

“Continua nell’affermare che non vorrà incontrare alcun consigliere e/o gruppo politico in bar, locande e cantine (incontri mai proposti da alcuno), ma che i suoi incontri dovranno avvenire nella sede istituzionale, (dove peraltro non è più parte attiva -viste le sue dimissioni-), ed alla presenza di un dirigente Comunale e dell’attuale Presidente del Consiglio. Presidente, quest’ultimo, eletto dall’altra amministrazione composta da “altri” Consiglieri, illegittimamente nominati dalla Commissione Centrale Elettorale, il tutto lasciando decorrere la data del 24 febbraio, termine ultimo ed utile per potersi dimettere e consentire il voto nel giugno p.v., invece di attendere un anno di commissariamento nel caso in cui le consultazioni abbiano un esito negativo. Il tutto senza nulla voler dire (ma ricordandolo) circa le spese legali sostenute per la non necessaria costituzione del Comune di Avezzano pari ad € 40.000,00 accollate – per il momento – al cittadino, in attesa che l’autorità chiamata a disquisire su ciò decida se quelle spesa sia giusta e doverosa e ancor più specificatamente da chi debba essere sostenuto o rimborsata”.

“Forse il Signor Sindaco dimentica che la stella polare è sempre lì, che di “Vangelo” ne conosciamo uno solo e religioso, e che per le vicende politiche di cui si parla, ci si confronta esclusivamente sui programmi condivisi, proposti dagli schieramenti politici e non imposti da alcuno. Forse, ci si dimentica di questi basilari e semplici passaggi del vivere civile, sale della democrazia, senza i quali è ardua la strada da percorrere per la crescita e il benessere della nostra comunità”.



Redazione Contenuti

Ad Avezzano torna la favola invernale di “Magie Di Natale”, eventi, mercatino natalizio, pista di pattinaggio e molte altro per il natale marsicano

Avezzano – Le vetrine dei negozi sono già addobbate a festa, i piazzali dei centri commerciali illuminati da migliaia di decori scintillanti.  Ad arricchire l’atmosfera dell’evento che più di ogni altro ha il sapore delle festività, dopo il forzato stop dovuto alla pandemia, torna MAGIE DI NATALE, l’atteso appuntamento del 2021. Organizzato dal Comune di

Lascia un commento