Avezzano KO all’esordio con il Cesena. Sassaiola tra tifosi prima del match, le forze dell’ordine evitano il peggio (FOTO/VIDEO)



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Esordio duro per i biancoverdi che, nella prima di campionato, ospitano allo Stadio Dei Marsi la squadra più temuta del torneo, il Cesena, diretta rivale per la promozione in Serie C. Nonostante una differenza annunciata sulla carta, i lupi di Giampaolo tengono bene il campo dominando molto spesso gli avversari.

LA PARTITA

I romagnoli partono subito forte. All’ottavo minuto, infatti, parte un corner di Alessandro che viene sfruttato al volo da Ricciardo. È 0 a 1. L’Avezzano, dopo la doccia fredda, si sveglia e prende il pallino del gioco ma senza impensierire troppo il portiere della compagine romagnola. Per il pareggio bisogna aspettare la ripresa, precisamente il 73′, quando, da una punizione di Bisegna, la palla arriva sul secondo palo ed il più veloce a colpirla è Menna che fa 1 a 1.

I tifosi ospiti si scaldano sugli spalti, si rischia l’invasione dopo che alcuni sosteniori rompono un cancello e il gioco riprende dopo ben dieci minuti di sospoensione decretati dall’arbitro Vergaro (Bari).
Al 94′ però cala la concentrazione dei padroni di casa ed è il neo entrato Tortori a fissare il punteggio sul definitivo 1 a 2 con un destro che trafigge Francabandiera. Recupero corposo, 13 minuti di normale amministrazione per gli uomini di Angelini.

Tre punti importanti e sofferti per il Cesena, ai ragazzi marsicani rimane comunque un’ottima prestazione e la convinzione di poter giocare bene contro chiunque.

LA CRONACA

Prima e dopo la partita si sono registrati scontri fra le tifoserie con l’intervento delle forze dell’ordine che hanno dovuto utilizzare addirittura i fumogeni per placare gli animi.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che nei pressi dello stadio, circa una trentina di supporter, a un ora dall’inizio della gara, ha effettuato un lancio di sassi contro le auto e i pullman dei rivali. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Digos e gli Agenti del Commissariato di Avezzano che hanno allontanato il contatto tra alcuni gruppi delle due frange contrapposte delle squadre, evitando che la situazione degenerasse.

Durante la partita il cedimento di uno dei cancelli, sembra che non sia la prima volta, e l’irruenza delle tifoserie, stava per sfociare in quella che poteva essere un’invasione del terreno di gioco. L’intervento della polizia e anche di alcuni capi ultra ha “riconfinato” l’entusiasmo dei tifosi al di fuori del tappeto verde. L’episodio ha comunque fermato la partita per circa cinque minuti, il tempo necessario a ripristinare “la calma”, purtroppo temporanea, in quanto dopo la partita, all’uscita dello stadio, gli animi sono tornati a scaldarsi e a farne le spese materiali sono state delle auto in sosta, nel delirio si è rischiato seriamente di coinvolgere anche dei passanti in piazza Torlonia e piazza San Giovanni.

Condotta poco sportiva da parte di alcuni ultras, che hanno fatto iniziare questa giornata di campionato nel peggiore dei modi.



Redazione Contenuti

Ad Avezzano torna la favola invernale di “Magie Di Natale”, eventi, mercatino natalizio, pista di pattinaggio e molte altro per il natale marsicano

Avezzano – Le vetrine dei negozi sono già addobbate a festa, i piazzali dei centri commerciali illuminati da migliaia di decori scintillanti.  Ad arricchire l’atmosfera dell’evento che più di ogni altro ha il sapore delle festività, dopo il forzato stop dovuto alla pandemia, torna MAGIE DI NATALE, l’atteso appuntamento del 2021. Organizzato dal Comune di

Lascia un commento