Avezzano Calcio ancora un pareggio, con il Francavilla è 1 a 1



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Decima giornata del campionato di  Serie D  in scena allo  Stadio dei Marsi,  l’Avezzano Calcio ospita il Francavilla.
Terzo 1 a 1 consecutivo per l’undici di  Giampaolo  che, dopo i segnali incoraggianti delle ultime uscite, continua a giocare bene senza finalizzare al meglio. Soltanto un punto lo sterile bottino dei marsicani nel derby tutto abruzzese che, ora a quota 4, rimangono ancorati nel fondo della classifica del Girone F.

LA PARTITA

4-2-3-1 il modulo di partenza di entrambe le compagini. Nell’Avezzano pesante assenza di Bisegna, infortunato.

Il primo tempo ha solo due colori, il bianco e il verde.
La supremazia dei padroni di casa si intuisce già dal secondo minuto di gioco quando Cerone conclude a rete impegnando pericolosamente Spacca.
Un minuto dopo il Francavilla prova a reagire, ma De Costanzo angola troppo il tiro che termina a lato della porta difesa da Fanti.
Al 4′ Dos Santos non approfitta di un errore difensivo commesso da Gallo e calcia fuori.
Al 13′ D’Eramo prova la botta da lontano ma la sfera finisce alla destra del portiere avversario.
Passa un giro di lancette e l’Avezzano ha un’incredibile occasione per andare in vantaggio, Pellecchia mette un rasoterra al centro per il taglio di Alessandro che di destro colpisce la traversa, Cerone non è bravo sulla respinta.
Nei primi venti minuti è la squadra marsicana a tenere le redini del gioco e infatti, al 21′, Di Renzo è costretto a fermare irregolarmente Pellecchia in area, per Vogliacco è calcio di rigore. Sul dischetto va il numero 10,  Cerone,  che non sbaglia e realizza il suo quinto gol in campionato. 1 a 0.
Al 28′ i giallorossi provano ad affacciarsi in avanti e lo fanno con un ottimo scambio tra Molenda e Cruz, dopo l’uno-due, l’esterno calcia a fil di palo.
Il  finale del primo tempo vede ancora pericoloso l’Avezzano con due palle gol entrambe sui piedi di Dos Santos che al 39′ calcia alto un rigore in movimento e, al 41′, non sfrutta il filtrante arrivatogli da Cerone, tirando addosso all’ultimo difensore francavillese.
Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda tutti a riposo.

Nella seconda frazione la musica cambia.
I lupi marsicani tornano in campo poco concentrati, e in soli due minuti il Francavilla ha ben tre occasioni per pareggiare, su altrettante palle perse dagli avversari.
Al 46′ Cruz, spalle alla porta, si ritrova il pallone fra i piedi in area, si gira ma non inquadra lo specchio.
Al 48′ Palumbo prima calcia fuori e poi, sugli sviluppi della rimessa dal fondo, costringe Fanti al miracolo dopo aver rubato il pallone sulla trequarti.
Al 73′ gli sforzi degli ospiti vengono ripagati, De Costanzo parte sulla destra, crossa rasoterra verso il dischetto dove c’è  Palumbo  che la mette nell’angolino e fa 1 a 1.
I padroni di casa non si vogliono rassegnare all’ennesimo pareggio e provano a riprendere in mano il match.
Al 75′ Alessandro prova un diagonale che sfiora il secondo palo.
Centottanta secondi dopo Cerone si divora il gol vittoria aprendo troppo il piattone dopo un suggerimento rasoterra di Dos Santos.
All’82’ azione analoga, il trequartista marsicano riceve da Besana ma inciampa sul pallone e rimane a terra, incredulo, fra le lamentele della tribuna.
Dopo quattro minuti di recupero la gara termina sul risultato di  1 a 1.

IL POST PARTITA

Nella sala stampa del dei Marsi, il primo a parlare è il presidente  Gianni Paris:  “Se non si gioca con la stessa intensità entrambi i tempi non si può sperare di vincere. Abbiamo giocato bene ma bisogna essere più cinici sotto porta. Il pareggio è difficile da accettare soprattutto perché abbiamo regalato quasi un tempo al Francavilla.

Giampaolo  (allenatore Avezzano): “Nel secondo tempo abbiamo subito la freschezza del Francavilla, dovevamo essere più compatti. Nel primo tempo ho rivisto una grande squadra e nella seconda parte di gara abbiamo comunque creato due occasioni importanti. È un momento particolare, anche giocando bene se non la butti dentro non vinci. Per numero di occasioni abbiamo meritato anche perché fanti non è stato troppo impegnato.”
Interrogato sullo scivolone di Cerone in area: “Forse ha perso lucidità ma ha fatto cinque gol e per noi è un calciatore importante.

Rachini  (allenatore Francavilla): “Un punto prezioso su un campo difficile. Il primo tempo abbiamo sofferto e abbiamo cercato di ripartire ma nella ripresa abbiamo strameritato il pareggio. L’Avezzano si è abbassato e noi siamo stati superiori da un punto di vista atletico.”

 



Lascia un commento