Avezzano: aggredisce barista che non gli dà da bere



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Un barista di 28 anni, che lavora al Bar Central ad Avezzano, è stato aggredito con una testata al volto e ferito al braccio con un bicchiere da un giovane avezzanese che è finito in manette. Erano le 6,30 di ieri mattina quando l’aggressore, Andrea D’Alessandro, 37anni, in stato di ebbrezza, è entrato nel bar e ha chiesto da bere, al rifiuto ha picchiato la vittima, ha prelevato una bottiglia di amaro ed è fuggito via. A riportarlo il quotidiano Il Messaggero.

«Nel giro di un attimo è stato come assistere a una scena di un film, con bicchiere in mano ha iniziato da urlare ed è passato dietro al bancone dove ha preso una bottiglia. Cercavo di fermarlo e sono stato raggiunto da una violenta testata al volto e poi con il bicchiere che aveva ad una mano sono stato ferito ad un braccio» questo il racconto del ferito ai carabinieri della Compagnia coordinati dal capitano Pietro Fiano. Ferito e sanguinante ha chiesto aiuto al centralino dei carabinieri e dopo un po’ è arrivata una pattuglia che ha raccolto la testimonianza e ha controllato le immagini della videosorveglianza che hanno permesso ai militari di individuare l’uomo anche perché già noto alle forze dell’ordine.

Dopo la chiamata al personale 118, un’ambulanza è giunta rapidamente sul posto e ha prestato le prime cure al ferito. I carabinieri si sono messi sulle tracce del fuggitivo, rintracciandolo a casa dove stava gustando l’amaro che aveva appena prelevato dal bar. L’aggressore è stato fermato e condotto in caserma, dove è stato interrogato alla presenza del suo legale di fiducia e arrestato con accuse che vanno dalla rapina aggravata, lesioni personali e danneggiamento.




Lascia un commento