Autopsia su cane trovato morto ad Avezzano: è stato avvelenato con la stricnina



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ennesimo atto di violenza e di crudeltà nei confronti di un cane. Qualche tempo fa, presso un’abitazione ubicata in via XX Settembre, ad Avezzano, i proprietari hanno ritrovato il corpo del loro cane privo di vita. Qualcuno si è avvicinato alla proprietà privata e ha causato la morte dell’animale.

La famiglia ha deciso di capire cosa fosse accaduto al cane e ha ritenuto opportuno procedere con l’autopsia. Gli esami hanno rivelato che l’animale è deceduto per avvelenamento da stricnina, una sostanza alcaloide altamente tossica che, di solito, viene fatta ingerire ai cani attraverso bocconi avvelenati.

L’assorbimento di questa sostanza, purtroppo, è rapidissimo e inizia già a livello orale per poi, successivamente, passare a livello gastrico con una rapida distribuzione a tutti gli organi e tessuti. Il fatto che qualcuno abbia usato della stricnina per avvelenare e uccidere un cane, lascia trasparire l’intenzionalità del gesto e la sua metodica preparazione.