Attivazione della settimana corta dal lunedì al venerdì per l’Istituto “A. Argoli” di Tagliacozzo



Tagliacozzo – L’Istituto Tecnico Economico per il Turismo Andrea Argoli di Tagliacozzo ha adottato, a partire dal  prossimo anno scolastico 2022/2023, la settimana corta. Le lezioni si svolgeranno dal lunedì al  venerdì, introducendo così il sabato libero per tutti. Primo istituto superiore nella Marsica – dichiara  la Dirigente Clementina Cervale – ad attuare un orario che da una parte va incontro agli studenti  pendolari e dall’altra prevede l’organizzazione di una didattica più laboratoriale, con esercitazioni e  approfondimenti che si svolgeranno durante le stesse ore di lezione in modo da sviluppare negli  studenti le competenze del “saper fare” attraverso l’utilizzo di una didattica per compiti autentici di  realtà e il lavoro collaborativo in Team. I docenti, potranno lavorare per alcune ore in compresenza,  per attivare la metodologie CLIL (materie svolte in lingua) e potenziare i percorsi interdisciplinari.  Una piccola rivoluzione, nell’ottica di una scuola moderna, al passo con i paesi europei che prevede  anche il potenziamento di percorsi interdisciplinari sempre più al servizio delle esigenze di studenti  e famiglie. Si ringrazia la TUA Azienda di Trasporti per la disponibilità a pianificare gli orari delle  corse in modo tale da agevolare il più possibile il rientro degli studenti nei loro Comuni di residenza. 

L’Istituto Turistico Argoli è da anni impegnato nella valorizzazione dei propri studenti e delle proprie  studentesse, per offrire a tutti qualità e professionalità con l’obiettivo prioritario di dare ai maturandi  la possibilità di inserirsi in tempi brevi nel mondo del lavoro o di frequentare proficuamente un corso  di studi universitari. 

Nell’ultimo biennio sono state rinnovate completamente tutte le aule dotate di schermi interattivi e  l’intera dotazione tecnologica si è arricchita di 120 Notebook per la didattica digitale che  consentiranno anche di attivare la sperimentazione della classe senza zaino. L’ambiente  scolastico si trasforma in un luogo inclusivo e orientato all’innovazione, in grado di preparare i  professionisti di domani, cui è richiesta la capacità di adattarsi in modo duttile ad una società sempre  più complessa, tecnologica, globale e interconnessa. 



Leggi anche