mercoledì, 3 , Marzo

Emergenza sanitaria, Di Natale: “Le misure adottate non sono servite a molto. Soprattutto se nel frattempo è stato concesso di frequentarsi nelle proprie abitazioni...

Aielli – Una riflessione del Sindaco di Aielli Enzo Di Natale sull’attuale situazione dell’emergenza sanitaria ed in particolare sulla chiusura delle scuole, dei luoghi...

Prima pagina

Associazione Musicale Hathor compie 15 anni di attività

Massa D’albe – L’Associazione Musicale “HATHOR” è una Associazione apolitica e senza scopo di lucro costituita il 29 giugno 2005 con lo scopo di promuovere la cultura musicale nelle sue forme più varie.
Deve il suo nome ad una Dea egizia protettrice della musica, della danza, dell’arte in genere e della bellezza; per tutte queste peculiarità era considerata anche la Dea protettrice delle donne.

Un quindicennio è passato velocemente e con il tempo progetti, iniziative ed attività di vario genere hanno animato e fatto crescere Hathor, grazie anche alle oltre 300 persone che hanno collaborato con noi sia al nostro interno che in collaborazione con progetti esterni.
Il filo conduttore, però, è stato sempre lo stesso: permettere a chiunque ne avesse voglia di cimentarsi nei propri interessi musicali, teatrali e artistici in generale divertendosi, ma con impegno.
Le sfide sono state molte e nel percorso di crescita sono stati raggiunti i diversi obbiettivi prefissati; non sono mancati ovviamente gli insuccessi, necessari anche questi, a migliorarsi e crescere.

Ad oggi l’Associazione si struttura e cura diverse attività:

  • La Compagnia Teatrale “Realtà O- Scena” (CROS), composta da circa 25 persone tra attori e staff tecnico, che negli anni ha deciso di portare in scena musical rielaborando le favole più celebri.
    I ragazzi, che rappresentano la maggioranza dei membri della Compagnia, si cimentano nelle varie aree tecnico/artistiche e l’idea di mettere in scena favole in versione musical ha permesso di avvicinare e portare a teatro un pubblico vario di adulti e bambini.
  • L’Orchestra “That’s Harmony” (TSH) nata con l’obiettivo di raccontare in musica le più belle favole per avvicinare grandi e piccini al mondo della musica e dello spettacolo in generale.
    L’Orchestra, diretta da un Maestro di Orchestra, si compone di 15 elementi articolati in tre sezioni (legni, ottoni e percussioni) e si completa con una voce narrante. A fare da sfondo alla rappresentazione ci sono scene che, seguendo il racconto, prendono forma da un foglio bianco e da una matita che disegna seguendo il filo conduttore dell’intera favola.
  • Il Complesso Bandistico “Città di Massa d’Albe” che conta circa 25 elementi e che ha permesso anche ad un piccolo paese come quello di Massa d’Albe di avere una propria Banda Musicale, composta per lo più da ragazzi del luogo, che soprattutto nel periodo estivo rallegra le feste religiose e popolari del circondario.
  • Il “Blog2487” che, prendendo parte del nome dall’altezza del Monte Velino, si propone di raccontare storie, tradizioni, eventi e curiosità del territorio che “vive sotto lo sguardo” del monte stesso.
  • I “Progetti Sociali” che da sempre hanno un’attenzione particolare e accomunano tutti i componenti l’Associazione: dal Concerto di Natale per i “Nonni”, che vivono nelle RSA del territorio, agli spettacoli teatrali nel Reparto di Pediatria dell’Ospedale Civile di Avezzano, dal progetto “100 flauti per gli Amici Bielorussi” (nato con l’obiettivo di insegnare la musica ai bambini bielorussi ospiti dell’Associazione “Aiutiamoli a Vivere” sez. Massa d’Albe) alla raccolta di giocattoli e vestiario per l’Associazione “Salvamamme Salvabebè” di Roma.
    Non ultima, poi, la collaborazione con la Protezione Civile per la raccolta di beni di prima necessità negli eventi calamitosi che hanno colpito la regione Abruzzo, e non solo, negli ultimi anni. Queste sono solo alcune delle attività che l’Associazione ha voluto portare avanti per dedicarsi a persone che si sono trovate a vivere momenti delicati nella loro vita.

Negli anni non sono mancate le collaborazioni con altre realtà del territorio come quella per la produzione del progetto “Attori dai Banchi” che, patrocinato dall’Unione Italiana Libero Teatro, ha permesso per due anni di portare i bambini a vivere e “fare teatro” attivamente; la cooperazione con le diverse realtà associative, operanti in settori simili ma anche totalmente diversi da quelli di Hathor, ha permesso di rendersi ancora di più parte attiva della crescita e della cura del territorio sul quale si opera.

Un po’ come ogni puzzle, la cui bellezza è data dall’insieme e dalla singolarità delle diverse tessere che lo compongono, così è l’Associazione che riesce a traguardare obiettivi solo grazie all’impegno e al lavoro di squadra di ogni singolo componente. Oggi, in occasione dei nostri 15 anni di vita, abbiamo deciso di raccontare la nostra realtà attraverso la voce di alcuni protagonisti.

Da parte dell’Associazione Hathor un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno sempre supportato, sia con manifestazioni di affetto e di stima, sia con il loro impegno e contributo; la loro esperienza, capacità e formazione è stata importante per poter crescere e realizzare i nostri progetti.

Ultim'ora