Anziana minacciata di morte e rapinata



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

San Vincenzo Valle Roveto – L’hanno bloccata in camera da letto e le hanno impedito di chiedere aiuto, staccandole i fili dell’elettricità e i cavi del telefono. E’ stata una notte di terrore per un’anziana che abita nella frazione di San Vincenzo Valle Roveto, San Giovanni.

Ha 83 anni ed è la madre dell’assessore ai Lavori pubblici Marcello Blasetti. Ad agire sarebbero stati in due, con accento straniero. Entrambi avevano il volto coperto da delle calze scure. A quanto pare i due rapinatori hanno minacciato la donna dicendole che le avrebbero fatto del male se non avesse consegnato loro il denaro.

A quel punto l’anziana, che ha anche problemi di salute, ha consegnato i 600 euro della pensione, presi proprio il giorno precedente. A capire cosa fosse successo è stato un altro figlio, Antonio, che intorno alle sette è uscito per andare a lavoro e preoccupato dal fatto che la madre non rispondesse al telefono si è fermato per accertarsi delle sue condizioni. Una volta in casa, l’ha trovata sotto choc, sul letto, che a malapena riusciva a parlare.

Quando ha controllato il telefono, Blasetti si è accorto che erano stati tranciati i fili dell’elettricità e del telefono. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i due balordi sono entrati dal portone principale danneggiandolo. A quel punto all’uomo non è rimasto altro da fare se non chiamare i carabinieri, arrivati dalla locale stazione.

“Mia madre purtroppo ora è terrorizzata”, il commento dell’assessore Blasetti, “probabilmente si tratta di stranieri che sanno dove andare a cercare le persone sole. Ringrazio i carabinieri intervenuti, il maresciallo Giovanni Santabarbara e il capitano della compagnia Edoardo Commandè, quest’ultimo per essersi interessato personalmente della vicenda”.




Lascia un commento