Antenne in città: il Comune avvia uno studio


Avezzano  – “La Giunta Comunale di Avezzano approva la delibera che da il via allo studio ambientale dei campi elettromagnetici per verificare l’impatto di tutte le antenne, nessuna esclusa, sul territorio comunale e sulla popolazione”. A renderlo noto l’assessore all’ambiente e proponente dell’atto, Roberto Verdecchia.

“Una decisione che nasce dall’esigenza di rispondere a tutte le interpellanze sempre più insistenti della cittadinanza.  Il quadro normativo in materia non ci aiuta e spesso genera contenziosi e ricorsi che alimentano la confusione già esistente, che di sovente vedono l’Amministrazione condannata ad ingenti spese da parte della magistratura per aver negato il nulla osta alla realizzazione di alcuni impianti, nonostante i pareri favorevoli degli organismi pubblici di controllo competenti”.

“L’aumento, nell’ultimo decennio, dei campi elettromagnetici sia per densità che per potenza è sotto gli occhi di tutti – continua Verdecchia – e il fenomeno merita un maggior approfondimento per dare risposte concrete alla cittadinanza ed evitare disinformazione e strumentalizzazioni innestate, a volte, ad orologeria. Così, abbiamo ritenuto necessario, avviare un’attività di censimento e monitoraggio che durerà sino alla fine dell’anno, analizzando le onde elettromagnetiche nell’arco delle 24 ore, in tutte le aree sensibili del territorio comunale, al fine di verificare se vengono superati i limiti di esposizione stabiliti dal decreto legislativo n.259/2003 di 6 W/m, così da redigere un rapporto sullo stato ambientale valutando le criticità del caso, se esistenti”.

“Se l’inquinamento dovesse superare i limiti di legge, allora il Comune potrà presentare denuncia all’autorità competente, cioè l’ARTA e revocare le autorizzazioni concesse; allo stato attuale l’Amministrazione comunale non ha mezzi di nessuna natura per superare la legge in materia, questo deve essere chiaro una volta per tutte – conclude – l’attività che porremo in essere è estremamente specialistica e vedrà la rilevazione delle sorgenti di emissione, uno studio di settore, il monitoraggio, il finale rapporto ambientale e una specifica assistenza tecnica. L’Amministrazione comunale non ha alcuna intenzione di sottovalutare la problematica ma è decisa ad affrontarla valutando tecnicamente tutti gli aspetti del caso”.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Capistrello piange la scomparsa, a soli 38 anni, di Angelo Di Giovanni

Capistrello – Una fredda domenica di fine novembre si è portata via per sempre Angelo Di Giovanni, 38 anni. Da 13, lunghissimi, anni, Angelo non godeva più della spensieratezza e ...


Work in Progress… Ciak si gira il film sulla figura del beato Tommaso da Celano

Celano – È stato ospite presso nella città di Celano il noto regista di fama internazionale Emanuele Imbucci che tutti conosciamo per aver diretto e ...

Riconsegnati ai fedeli e alla cittá di Avezzano la gradinata e il sagrato della Cattedrale

Avezzano – “Dopo due lunghi anni, dopo tante difficoltà e non poca fatica, tutti potranno accedere in Cattedrale passando per la porta principale. La gradinata ...

Gestione idrica autonoma: il Tar dice no alla sospensiva, ma i sindaci di Civitella Roveto e Canistro non demordono

“Nella mattinata di ieri, sabato 26 novembre, i Comuni di Canistro e Civitella Roveto, unitamente agli altri Comuni difesi dal Prof. Avv. Giandomenico Falcon, hanno ...

Tragedia di Rigopiano, parenti delle vittime: “Richieste di condanna che, se confermate, darebbero pace e dignità ai nostri 29 angeli”

Abruzzo – Sono state tre le udienze che porteranno a una sentenza di primo grado sulle responsabilità in merito alla tragica vicenda di Rigopiano. Il ...



Lascia un commento