Anche nella Marsica il Santo è “clonato in 3d”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Trasacco – Così come accaduto alla Madonnina del Duomo di Milano o al Bronzo di Riace, anche la statua abruzzese di San Cesidio ha la sua copia, un “clone” in scala 1:1, stampato in 3d con tecnologia FDM e decorato a mano, unendo tecnologie digitali e analogiche di altissimo livello.

La statua lignea di San Cesidio appartiene alla Basilica di Trasacco, il Santo è molto venerato dalla popolazione e viene portato in processione ogni 31 agosto. Il fine della riproduzione è proprio la salvaguardia della statua, che risale al 1425, è molto delicata ed è già stata restaurata in passato.

La copia sarà portata in processione in luogo dell’originale, a questo scopo nella serata di mercoledì 30 sarà presentata ufficialmente alla cittadinanza e alla stampa. L’appuntamento alle 21 nella Basilica di Trasacco.

Il lavoro è stato affidato a un team di tecnici che fa capo alla ditta Fabula 3d di Brescia (http://www.fabula3d.it), che offre servizi di stampa 3d con tecnologia FDM. Il modello 3d è stato costruito a partire da una scansione 3d della statua, realizzata nella Basilica stessa tramite scanner e fotocamera (i pescaresi Luca Di Berardino e Sergio Pasqual www.3dsapiens.it).

Dalla scansione, tramite elaborazioni grafiche complesse, è nato il modello tridimensionale ora visibile online https://skfb.ly/XCuI nella galleria virtuale Sketchfab. Da questo stesso modello è stata stampata, strato su strato, una copia materiale in PLA, un filamento derivato del mais che ha le giuste caratteristiche tecniche per realizzare una perfetta copia, in scala 1:1.

Il passo successivo, a cura della decoratrice pescarese Filomena Tavano, è stato la decorazione manuale.




Lascia un commento