Al via l’edizione 2019 dei Pani Custodi Pani di Memorie, la Biodiversità dei ‘Pani Refatti’ e le produzioni della Azienda Direzioni del Gusto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Scurcola Marsicana – Domenica 10 novembre 2019, a partire dalle ore 18.30, le proposte gastroculturali del “Ristorante (A-Tipico ma) di Custodia” Osteria Futuro, Scurcola Marsicana (AQ), con la manifestazione “Pani Custodi Pani di Memorie [ed. 2019]”, tornano a concentrarsi nella veicolazione dei risultati di un quotidiano lavoro di ricerca sul valore dei “Pani Refatti” (pani raffermi), su cui la struttura progetto del ristorante laboratorio marsicano è da sempre concentrata. Con l’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ass. Cult. Tempi Moderni, e la Direzione Culturale dell’Ist. di Ricerca MondiVivo, Osteria Futuro da continuità, inoltre, alla sua opera di ricerca e coinvolgimento delle esperienze presenti nel territorio, ospitando l’Azienda Direzioni del Gusto. I prodotti dell’azienda, infatti, raccontati dai responsabili, saranno le gustosità che andranno a saporare i risultati relativi a [PadreSapore] Il Pane della Ricostruzione /Un Nuovo Pane Risultato dell’Incontro dei Grani Antichi Provenienti dalle 4 Regioni colpite dal Sisma [Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria]: i Pani Custodi…, appunto. Questi saranno proposti in degustazione anche a distanza di giorni dalla loro cottura: a 5, a 3, e a 2 giorni, e poi…chiaramente pani appena sfornati, con, infine, incursioni gustative di prodotti ancora più raffermi.

Abbiamo deciso di continuare ad allargare l’area di azione del nostro quotidiano lavoro in favore delle produzioni agrosilvopastorali, in particolare, e di quelle alimentari in genere, del nostro territorio – affermano Mario Iacomini, Giuseppe Verrecchia e Vincenzo Nuccetelli, rispettivamente Chef, Responsabile processi di Panificazione, Responsabile Area Produttive di Osteria Futuro –, anche a quelle esperienze che stanno cercando altre possibilità con la realizzazione di prodotti particolari. E ci è sembrato inoltre opportuno mettere a confronto tali prodotti con i risultati relativi alla nostra idea del pane. Successivamente al recupero delle qualità cerealicole del nostro territorio (i Grani antichi d’Abruzzo), ma non solo, recupero da alcuni di noi ragionato già nei mentre del 2000, abbiamo da 3 anni a questa parte lavorato quotidianamente, con i nostri ‘…Pani di Memorie’, nella prospettiva di un consumo che riconoscesse le loro straordinarie qualità organolettiche anche se l’assaporamento avviene a distanza di giorni dalla cottura: le straordinarie qualità del nostro pane raffermo, ‘Refatto’. In questo quadro, siamo felici di poter operare, insieme ai responsabili dell’azienda ‘Direzioni del Gusto’, al confronto ragionato tra le proposte di ‘Osteria’ e i prodotti su cui la stessa azienda è concentrata.  Ciò anche con la speranza di poter continuare a contribuire, nel nostro piccolo, alla conoscenza di quanto è nella/della nostra terra”. 

Ed allora l’appuntamento è per domenica 10 novembre 2019, dalle ore 18.30 in poi. 

A deliziare i pani, tra le produzioni ospiti, per una merenda particolare, le “…emozioni al formaggio, cioccolatini a base di gorgonzola, salumi rivisitati in chiave moderna”. 

Dalle 20.00, tali prodotti troveranno spazio anche nella proposta gastronomica della serata: il menù di Osteria Futuro. L’occasione sarà infine propizia per l’assaggio anche dell’abbinamento con “[PaneAbruzzo] Grani di Memorie / Un Pane Partecipato dai Grani Antichi d’Abruzzo Solina, Saragolla, Ruscia, l’Onorevole Innominabile: La Pagnotta di Rodomonte…oramai un vero e proprio classico del ristorante marsicano.