Al via la petizione per istallare la statua di Vito Taccone a Piazza Cavour, Di Matteo: “Avezzano non può dimenticare i propri figli”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Prende via l’iniziativa, portata avanti da Nazzareno Di Matteo e dal Comitato del quartiere di Piazza Cavour, per installare in una delle piazze più importanti di Avezzano la statua di Vito Taccone, storico ciclista italiano, scomparso nell’ottobre del 2007. Professionista dal 1961 al 1970, vinse otto tappe al Giro d’Italia e un Giro di Lombardia. Soprannominato “il camoscio d’Abruzzo”, Taccone fu un personaggio che diede lustro al nostro Abruzzo e più precisamente alla Marsica intera, essendo nativo di Avezzano.

Nazzareno Di Matteo, uno dei primi sostenitori di questa petizione, ha voluto divulgare il suo pensiero, affermando che una città come Avezzano non può permettere che figure così importanti, come quella di Taccone, vengano dimenticate: “Questa iniziativa nasce dall’idea che una città non può dimenticare i propri figli, specialmente quelli che hanno dato lustro ad Avezzano. Una città che non ha memoria non ha futuro“.

Di Matteo continua poi spiegando perchè è stata scelta proprio la zona di Piazza Cavour per l’istallazione della statua: “Questa zona è stata scelta proprio perché qui nacque Taccone, precisamente in via Pereto. Si tratta poi di un luogo controllato dalle telecamere, così da poter evitare eventuali atti vandalici. Abbiamo già la disponibilità del professor Bruno Morelli l fine di risistemare la statua e, con un basamento, posizionarla a Piazza Cavour”.

La raccolta firme è attiva presso Casmirri vini (Papirone), ad Avezzano in piazza Cavour.