Aielli, Borgo Universo sul proprietario della casa del murales di Okuda San Miguel: “Per lui abitare la street art è sollievo, una vera e propria ricchezza per sé e per tutto il borgo”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Aielli – Grazie ai murales, alla Torre delle Stelle e al Festival di Borgo Universo Aielli, il piccolo borgo medievale della Marsica, è ormai conosciuto in tutto il mondo.

Una delle opere più conosciute è il coloratissimo murales dello street artist spagnolo Okuda San Miguel realizzato su una facciata di un’abitazione privata.  

Ennio Callocchia è il proprietario della casa, con geometrie, simboli, animali e forme multicolore, più fotografata di Aielli.

Mi chiamo Ennio Callocchia, aiellese doc classe ’46 , da 3 anni vivo la street art! Ad Aielli la gente c’è sempre stata ma oggi i murales hanno portato qualcosa in più, quel qualcosa che porta un sorriso solamente affacciandosi alla finestra e scambiando una chiacchiera con i turisti e condividendo sempre nuove storie che vengono da tutte le parti del mondo”.

Per lui abitare la street art è SOLLIEVO, una vera e propria ricchezza per se e per tutto il nostro borgo” dichiara Borgo UniversoLui sa di vivere in un opera d’arte quella di Okuda ed è proprio per questo che il suo desiderio è vedere la sua casa, la sua opera, completata fino all’ultimo pezzettino di parete. Esigente? No! Per Ennio ormai è solo un onore diffondere la cultura della rigenerazione, fatta di scambi, arte e vita! Semplicemente Borgo Universo”.