Agricoltura e tecnologia, nuovi strumenti e nuove prospettive contro lo spopolamento delle aree interne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

È in programma per domani, sabato 15 settembre, alle 17, nella sala dell’ex municipio, in piazza Umberto I a Luco dei Marsi, l’evento a tema: “Innovazione tecnologica dell’agricoltura possibile risposta allo spopolamento delle aree interne” organizzato dai corsisti dell’Accademia Primo Levi, Emanuele Zuffranieri, anche consigliere comunale, e Cesare Augusto Scipioni, con il patrocinio del Consiglio regionale.

Al centro della conferenza, strumenti e possibilità offerti dalle nuove tecnologie applicate al comparto agricolo e alla gestione delle aziende dell’agroindustria: app digitali, droni, sensori ad altissima precisione, mappe 3D, agricoltura di precisione. Mezzi oggi utilizzabili nell’agricoltura e in grado di condurre a una profonda ridefinizione degli obiettivi, con l’ottimizzazione della produzione in termini di sostenibilità e qualità, la riduzione dei rischi sul lavoro e la tutela della salute e dell’ambiente.

Una rivoluzione epocale per gli imprenditori agricoli che, inoltre, apre nuove prospettive per l’occupazione giovanile, anche in relazione alle nuove competenze professionali che la diffusa applicazione delle nuove tecnologie richiederà già nel breve-medio periodo, e che suggerisce interessanti scenari circa la vitalità delle aree interne. L’evento si avvarrà dei qualificati contributi di Giuseppe Di Pangrazio, presidente del consiglio Regione Abruzzo, Nicodemo Oliverio, responsabile nazionale Agricoltura PD, Michele Fina, presidente dell’Accademia Primo Levi.

Agricoltura e tecnologia, nuovi strumenti e nuove prospettive contro lo spopolamento delle aree interne




Lascia un commento