Aggredisce un uomo a sprangate, nei guai Antidormi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ha sfondato con un calcio la porta di un appartamento ed ha aggredito un uomo a sprangate mandandolo in ospedale con una prognosi di 15 giorni. Protagonista dell’aggressione è Luigi Antidormi, 33enne di Celano già noto alle Forze dell’Ordine per aver investito e ucciso il quindicenne Marco Zaurrini.

Entrambi gli uomini erano finiti in ospedale: Antidormi aveva riferito ai Carabinieri di essere stato aggredito con un coltello dall’uomo mentre camminava per una via del centro storico. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, tuttavia, sarebbe stato proprio Antidormi a fare irruzione nella casa del contendente armato di spranga e a colpirlo ripetutamente. La lite, sempre secondo quanto ricostruito dai militari, sarebbe legata ad un problema di soldi.

A seguito delle indagini condotte dalla Procura delle Repubblica di Avezzano, Antidormi è stato accusato di aggressione, lesioni aggravate e violazione di domicilio ed il prossimo 23 gennaio dovrà presentarsi davanti al Gup del Tribunale di Avezzano. L’uomo è difeso dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.




Lascia un commento