Aciam, cittadini sempre più attenti all’ambiente e consapevoli, l’istantanea dalle analisi sul rifiuto organico


Avezzano – Una consapevolezza crescente nei confronti dell’ambiente e delle corrette pratiche di conferimento dei materiali, da parte dei cittadini, insieme a un’attenzione sempre maggiore nell’attuazione delle stesse.

É questo il quadro delineatosi al termine della campagna annuale di analisi merceologiche realizzata da Aciam – l’azienda consorziale di igiene ambientale marsicana, presieduta da Lorenza Panei – in collaborazione con il C.I.C, Consorzio Italiano Compostatori. Dai risultati è emersa una riduzione di impurità, nel rifiuto umido conferito, rispetto agli anni precedenti, con una percentuale che si attesta al 2.7%; tra gli elementi non conformi che più spesso si riscontrano all’interno dell’umido, il triste primato spetta alla plastica, quasi l’80%, che, nonostante il basso peso specifico, costituisce la componente nettamente prevalente, sia sotto forma di sacchetti di conferimento sia e soprattutto sotto altre forme. Di contro, i sacchetti composti da bio-plastica rappresentano quasi il 72% di quelli utilizzati, contro il 28% di quelli di plastica, mentre scarsamente utilizzati risultano i sacchetti di carta. “Uno dei cardini della nostra politica aziendale è il doppio binario tra formazione del personale e capillari campagne di informazione, sempre al fianco degli utenti, e i risultati sono premianti – ha rimarcato Lorenza Panei, presidente di Aciam – un ringraziamento va a tutti i nostri addetti che operano ogni giorno con professionalità e cura, come anche ai cittadini che con senso civico attuano la prima, fondamentale differenziazione, quella che si fa tra le mura domestiche.

Da questa sinergia si produce la cura dell’ambiente e, nel nostro caso, anche compost di altissima qualità e certificato, un chiaro e straordinario esempio di economia circolare. C’è ancora da fare, ma i risultati ci sostengono, la direzione è quella giusta”. Le analisi, effettuate sui materiali in ingresso nell’impianto di compostaggio di Aielli, permettono di controllare la qualità generale dei rifiuti biodegradabili e di avere maggiori dettagli sulle caratteristiche dei sacchetti utilizzati per la raccolta, nonché di monitorare la qualità del compost prodotto, certificato. La procedura corrente, attuata nel periodo tra maggio e luglio scorsi, prevede il monitoraggio di un campione rappresentativo della frazione organica dei rifiuti biodegradabili, da raccolta differenziata, previa suddivisione manuale in materiale organico compostabile e materiale non compostabile.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Non bisogna approfittarsi della buona fede dei marsicani, la Polizia Locale Marsicana sanziona 6 negozi

Avezzano / Celano – La Polizia Locale della Marsica ha eseguito un approfondito monitoraggio della rete distributiva commerciale in sede fissa di Avezzano e Celano, finalizzato al contrasto di illeciti ...


Aggredito ed investito un artigiano di Avezzano: assicurati alla giustizia gli autori del grave episodio

Avezzano – Come già riportato dalla stampa nei giorni scorsi, nella serata del primo agosto, dopo una lite scaturita da futili motivi per problemi di ...

Sold Out Per Fabrizio Moro al Tagliacozzo Festival

La Mia Voce Tour 2022

Gino Bucci alias L’abruzzese Fuori Sede al Tagliacozzo Festival per la presentazione di Rime Toscibili

Tagliacozzo – Appuntamento da non perdere domani pomeriggio alle 18 con i pomeriggi letterari del Festival Internazionale di Mezza Estate. Gino Bucci, alias L’abruzzese Fuori ...

Università: rimborso spese fino a 3mila euro per ogni studente. Al via le domande

La Regione Abruzzo contribuirà al pagamento delle tasse per i corsi universitari, per i master di primo e secondo livello e per i corsi di ...



Lascia un commento