Accoltellamento in via Teramo, trovato in una pozza di sangue un marocchino 26enne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Accoltella il suo “avversario” e lo lascia riverso a terra, in una pozza di sangue. Ennesima lite tra giovani migranti di origine marocchina, un 26enne è rimasto ferito gravemente a un braccio ed è stato trasportato in ambulanza in ospedale. A trovarlo in Via Teramo, una passante che ha chiesto l’intervento dell’ambulanza e dei carabinieri. Sul posto i militari del nucleo radiomobile che sono ora sulle tracce dell’aggressore.

Il ferito è un giovane già noto alle forze dell’ordine. Non è la prima volta che rimane coinvolto in un alite degenerata in botte. I carabinieri sono a lavoro per ricostruire l’accaduto e capire quante persone in realtà sono coinvolte nella vicenda.

Quasi certamente le cause della lite sono legate al mercato della droga e dello spaccio. Il ferito non è in pericolo di vita.




Lascia un commento