Abruzzo Civico Avezzano: “Bene i prati collettivi, ma la primavera confonde l’ex Assessore”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

«Capiamo che l’imminente primavera possa aver confuso l’ex assessore Crescenzo Presutti, che  invoca ‘meno asfalto e più prati’ mentre avverte che, secondo non meglio specificate ricerche sociologiche riportate da un quotidiano, “senza prati non ci si innamora più”, per poi accusare l’amministrazione cittadina di “godere nell’asfaltare tutto ciò che è terra” – esordisce così Gabriele Grande, rappresentante di Avezzano Civico, intervenendo sulle recenti dichiarazioni di Crescenzo Presutti, ex assessore, ora in corsa con Gabriele De Angelis per le prossime amministrative, rese in un’anticipazione del programma che presenterà a breve agli elettori.

“Prendiamo atto che gli umori primaverili possano portare a esternazioni sconcertanti, se non addirittura imbarazzanti – continua Gabriele Grande – Siamo come ovvio d’accordo sul valore dei cosiddetti ‘prati collettivi’, come anche sull’importanza fondamentale  degli spazi verdi, che in città non mancano di certo, dalla magnifica Riserva, resa fruibile e accogliente da questa Amministrazione, a piazza Torlonia, luogo dove il verde abbonda, così come le panchine, spazio giochi e persino un chiosco per un caffè o un aperitivo, anche questo, volendo, rigorosamente green, per non parlare della pineta. Cosa che dovrebbe ben sapere, l’ex Assessore all’ambiente, che  dall’elogio dei prati passa alle accuse all’Amministrazione, rimproverandole la costruzione del parcheggio nell’area della Santissima Trinità, o la costruzione di una vera strada ad Antrosano. Siamo certi che gli abitanti che in quei quartieri devono vivere sappiano perfettamente valutare l’utilità delle opere fatte, attese tra l’altro da decenni. Proprio riguardo alla stagnazione che per anni e anni ha soffocato la città, se l’ex assessore avesse memoria corta, potrebbe farsela rinfrescare dai colleghi di cordata, che di passate amministrazioni hanno ben esperienza. Se questa è una piccola anticipazione del programma, aspettiamo fiduciosi il resto. Al grido «viva i prati collettivi perché non costano nulla e fanno innamorare», Crescenzo Presutti promette erba in caso di un suo ritorno come assessore all’Ambiente e specifica che “I prati costano poco e possono essere curati dai residenti”. Sul punto apprezziamo la poesia, in attesa di conoscere la posizione dei compagni e sostenitori di cordata riguardo all’ambiente. Visti i fatti, vedi il mega impianto inceneritore per il quale uno dei maggiori sponsor dell’ex assessore  De Angelis, ha ‘svariati milioni di motivi’ per i quali continua a battersi – contro l’Amministrazione Di Pangrazio –  per realizzarlo in città, possiamo immaginare che ‘alla prova del nove’ sarà una posizione molto più prosaica. Ma l’ex assessore potrà sempre consolarsi con un po’ d’erba, che, si sa, fa innamorare”.

Avezzano, nel programma di Presutti entrano i prati collettivi. Il Fai scrive al sindaco

 




Lascia un commento