Abbandono aree montane, pubblicato il bando “Pagamenti compensativi per le zone montane anno 2021”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila – E’ stato pubblicato sul sito internet istituzionale della Regione Abruzzo il bando dal titolo “Pagamenti compensativi per le zone montane anno 2021”, a valere sulle risorse Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020, misura 13 sottomisura 13.1.

L’iniziativa è del Dipartimento Agricoltura e prevede una dotazione finanziaria di 7 milioni di euro da corrispondere ad agricoltori ed allevatori delle aree svantaggiate di montagna.

L’indennità servirà a sostenere i maggiori costi a fronte dei minori ricavi derivanti dagli svantaggi che ne ostacolano la produzione per contrastare l’abbandono delle superfici agricole di montagna abruzzesi.

A riguardo è intervenuto il vicepresidente della Giunta regionale con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente che, secondo quanto riferito sulla pagina Internet della Regione Abruzzo, ha dichiarato: “Si tratta di un aiuto concreto per l’economia delle aree interne presidio di biodiversità e baluardo contro lo spopolamento e il rischio idrogeologico e dell’erosione dei suoli. La misura può concorrere a garantire un reale presidio del territorio, la salvaguardia della biodiversità, la prevenzione del rischio idrogeologico e dell’erosione dei suoli, nonché il mantenimento dell’agricoltura di montagna. Inoltre contribuisce alla protezione dell’ambiente e all’adattamento ai cambiamenti climatici”.

La scadenza dei termini per la presentazione delle domande è fissata al prossimo 17 maggio 2021 e le procedure sono state già aperte sul portale Sian. Per ulteriori informazioni è possibile scaricare il testo integrale del bando sul sito della Regione Abruzzo.