A 10 anni dalla scomparsa di Patrizio Ercole, storico marciatore di Avezzano, una messa in ricordo in Cattedrale



Avezzano – Oggi ricorre il decimo anniversario della morte di Patrizio Ercole, scomparso prematuramente all’età di 51 anni a causa di un male incurabile, il 31 gennaio 2012. Nato il 16 dicembre 1960, Patrizio Ercole è considerato tra i più forti marciatori abruzzesi di tutti i tempi. Diversi successi importanti infatti hanno caratterizzato la sua carriera sportiva.

Si avvicina al mondo dell’atletica leggera intorno ai 14 anni, quando entra da allievo nella Usa Sporting Club di Avezzano. Allenato dal maestro dello sport Giuseppe Cardinale, si dimostra da subito un ottimo marciatore, con una tecnica tanto elegante quanto efficace. Nel 1977, prima di lasciare per un periodo lo sport agonistico, conquista, con il tempo di 53′ 00″ 1, la 10km di marcia a Pescara rientrando anche tra i primi 50 all time della competizione e chiude l’anno al quarto posto nelle graduatorie regionali.

Nel 1984 si reca a Taranto per la leva militare e, quando torna, richiamato da Marino Di Marco, torna a marciare in categoria Master nella polisportiva atletica Capistrello. Nel 1987 trionfa nel campionato regionale master e la 10km master a Foligno. Nel 1988 partecipa ai campionati italiani master che si correvano sul tracciato Roma – Castel Gandolfo di 30km e conquista, arrivando primo con grande distacco sul secondo classificato, il titolo italiano di categoria. In seguito correrà e vincerà anche alcune gare di corsa su strada. Oltre per la carriera sportiva, Patrizio Ercole era un personaggio molto noto ad Avezzano e nella Marsica, ricordato da tutti in positivo per la sua umanità, ironia e cordialità innata. “Aveva un sorriso unico, si scherzava sempre allo stadio” raccontano gli ex compagni di atletica. Giovedì 10 febbraio alle ore 17:30 si terrà presso la Cattedrale di Avezzano una messa in ricordo di Patrizio Ercole.



Leggi anche